Dopo aver visitato il Museo Alfa Romeo di Arese, Jean Philippe Imparato, il nuovo CEO del Biscione, si è recato in visita presso gli stabilimenti produttivi di Cassino - dove vengono prodotte la Giulia e la Stelvio - e di Pomigliano D’Arco, "casa" della Fiat Panda.

Un segnale molto importante per tutti gli addetti ai lavori che, con la visita, hanno avuto modo di conoscere di persona e di "sentire vicino" colui che ha il compito di guidare Alfa Romeo verso la risalita, oltre a dimostrare la competenza, il valore e il know-how dei due poli di eccellenza italiana nella produzione di automobili.

La visita fa il giro del mondo con i social

Jean Philippe Imparato parla così della sua visita su Twitter:

 

"L'evento annuale #AlfaCity2021 si è tenuto questo weekend in Ungheria, sull'isola Szalki sul fiume Danubio. Si tratta di uno dei più grandi raduni Alfa Romeo in Europa, e quest'anno ci sono stati oltre 2.500 visitatori e più di 800 esemplari di Alfa Romeo. #OrgogliosamenteAlfaRomeo", dice.

Cosa dicono di lui i vertici Stellantis

Su Imparato si è espresso anche Carlos Tavares, neo AD di Stellantis, alla sua prima uscita ufficiale in occasione della presentazione dei risultati finanziari 2020: "Sono contento per Imparato, penso che apprezzerà la sfida di migliorare le nostre performance sul mercato. È una grande notizia".

Per chi non lo conoscesse, Jean Philippe Imparato ha guidato il rilancio del marchio Peugeot diventando in PSA il braccio destro di Carlos Tavares e, ora, gli è stata affidata una delle più grandi responsabilità in casa Stellantis: riuscirà a rilanciare il Biscione? Ce lo auguriamo tutti ma, quel che è certo, è che, in soli tre mesi, è partito con il piede giusto.

Fotogallery: Alfa Romeo, il CEO Jean Philippe Imparato a Cassino e Pomigliano