Non è ancora ufficialmente arrivata sul mercato, sebbene si sia mostrata in più occasioni, ma la nuova Maserati MC20 è sempre più protagonista della rinascita del Tridente.

Così, tanto per riaccendervi la memoria, vi ricordiamo che noi di Motor1 un giro sulla sportiva modenese lo abbiamo già fatto, proprio sul circuito di Modena.

Vedo non vedo

Nonostante il modello definitivo si sia ampiamente visto, sono ancora numerosi le MC20 provviste della livrea tipica delle vetture prototipo. Tanto che ultimamente pare sia la norma avvistare la supercar modenese senza l'abito ufficiale. Ovvero un'auto di colore scuro con alcuni elementi della carrozzeria ricoperti da una wrappatura in bianco e nero, anche nella zona del logo, dove dovrebbe avere sede il celebre Tridente.

Fotogallery: Maserati MC20, i test all'autodromo di Modena

Se da un lato tutto questo può essere funzionale ad alimentarne il fascino, dall'altro non si capisce come mai le vetture che, nel caso specifico si sono viste girare all'autodromo di Modena, non abbiano ancora la livrea definitiva.

Soprattutto perché l'auto è già stata presentata alla stampa, che ha avuto modo di provarla in anteprima da diverso tempo oramai.

Occhio ai social

Tali considerazioni partono da un post di Facebook, in cui Maserati mostra la MC20 durante una sessione di test sul circuito di Modena, dove il veicolo in prova “indossa” una livrea mimetica. Un'altra volta in cui la Maserati MC20 è stata avvistata durante i test, stava lambendo la pista di prova della Ferrari a Fiorano ed è stata ripresa in video.

Tuttavia, vedere l'MC20 con gli abiti da vettura di prova non poi è una sorpresa. La supercar italiana sarà in vendita entro la fine dell'anno, quindi la casa automobilistica modenese ha ancora tempo per modificare tutta una serie di elementi. Come ad esempio il complesso di sistemi di ausilio alla guida, oppure definire la messa a punto delle sospensioni prima che l'auto entri in produzione.

Batte forte il cuore

Una cosa ovviamente è certa: il fatto che l'MC20 sia equipaggiata con il nuovo motore Nettuno. Unità biturbo da 3,0 litri di cilindrata, capace di sviluppare 630 cavalli a 7.500 giri/min, e 730 Nm di coppia motrice. Si dice che questo motore sia stato costruito internamente come evidenziato dalle cronache, sebbene ci sia stata una contesa su questa affermazione. A fare davvero la differenza e a renderlo esclusivo è il suo sistema di combustione interna.

Tale potenza è distribuita alle ruote dell'asse posteriore tramite una trasmissione a doppia frizione a otto velocità. Quanto basta per garantire alla MC20 di poter accelerare fino a 100 chilometri orari in 2,9 secondi. Merito anche del largo impiego di fibra di carbonio, che ha permesso di mantenere il entro i 1.500 kg. La velocità massima è poco al di sotto dei 325 km/h.

L'MC20 avrà un prezzo di listino di circa 216.000 euro. Ancora più importante la roadmap della sportiva modenese, che ha confermato che nel 2022 ci sarà una versione completamente elettrica oltre ad una scoperta.