La supercar del Tridente impegnata nei test invernali in Valtellina. Il debutto è sempre più vicino

Non soltanto pista: se è vero che una supercar può raggiungere il top delle sue performance soltanto in circuito, alle vetture "street legal" guidabili sulle strade di tutti i giorni è richiesto di sapersi confrontare anche con ambienti - e climi - meno selettivi. Per questo, anche la Maserati MC20, nuova punta di diamante, anzi, di Tridente, della Casa modenese, non poteva essere esentata dai consueti test su ghiaccio e neve.

Le prove, di cui la Casa stessa ha appena diffuso le immagini, rientrano in un ciclo di test condotti appunto con un'ampia varietà di situazioni, fondi e temperature, per la messa a puto e le verifiche finali prima della produzione, che partirà entro quest'anno.

Neve a Nord

I test invernali in questo caso non son condotti in Lapponia, ma nei più familiari scenari della Valtellina e sulle piste gelate del Ghiacciodromo di Livigno (SO), la più importante struttura del genere esistente in Italia.

 

Abbastanza spaziosa e "tecnica" da consentire di mettere alla prova la dinamica e i sistemi di controllo  in situazioni di aderenza precaria, e testare i limiti prestazionali di una vettura da cui ci si aspetterà molto anche in condizioni ambientali "ostili".

Prove di efficienza

Più che prestazioni pure, queste particolari prove servono a verificare la resistenza e l'efficienza alle basse temperature di alcuni elementi-chiave come i componenti elastici, ma anche i sottosistemi meccanici ed elettronici, l'avviamento a freddo del V6 Nettuno da 630 CV, il comportamento del cambio così come quello dell'impianto di climatizzazione, la gestione energetica. Oltre, naturalmente, alle sospensioni e ai freni, all'impianto elettrico e alla batteria.

Maserati MC20, i test sulla neve a Livigno

Per ora, le immagini mostrate da Maserati fanno riferimento alla tradizionale versione con motore a benzina, ma presto potremo vedere gli stessi test effettuati anche sulla variante 100% elettrica, che la Casa ha annunciato nei suoi piani strategici per il 2022, l'anno in cui gran parte dei modelli in gamma (comprese le nuove GranTurismo e il SUV compatto Grecale) accoglieranno le varianti a zero emissioni su piattaforma "Folgore".

Fotogallery: Maserati MC20, i test sulla neve a Livigno