La nuova Peugeot 308 è stata presentata da pochissimo e inevitabilmente si parla già delle auto con cui andrà a condividere la piattaforma EMP2 e la meccanica. Una delle più attese è la Opel Astra di nuova generazione per cui, però, dovremo aspettare ancora qualche mese. I nostri fotografi ne hanno avvistato un esemplare in fase di test con una livrea abbastanza vistosa.

Così come altre foto spia che abbiamo pubblicato, le camuffature nascondono bene i dettagli. Da fuori sembra che le proporzioni generali siano abbastanza simili a quella della controparte francese e il design adotterà gli stilemi che hanno debuttato sulla Mokka.

Arriverà anche ibrida plug-in

Così a prima vista, quello nelle foto potrebbe sembrare un prototipo completamente elettrico per la mancanza di uno terminale di scarico visibile ma, vista la presenza di due sportellini di ricarica, uno davanti e uno dietro, dovrebbe trattarsi di un'ibrida plug-in. Guardando bene sotto, si vede un piccolo tubo di scarico, mentre le minigonne non perfettamente wrappate suggeriscono il bianco come colore della carrozzeria del prototipo.

Non si sa ancora nulla sugli interni che, però, dovrebbero ricalcare quelli della Mokka, con la strumentazione completamente digitale e un infotainment gestibile dal grande schermo incastonato nella consolle, non a sbalzo. 

Fotogallery: Nuova Opel Astra, le prime foto spia

La più potente avrà circa 300 CV

A livello di motorizzazioni, la nuova Opel Astra sarà presumibilmente offerta all'inizio in due varianti PHEV, con una versione 100% elettrica che, almeno per ora, non dovrebbe essere prevista. Al top della gamma dovrebbe esserci un motore turbo a benzina da 1.6 litri abbinato a due motori elettrici e ad un cambio automatico a otto marce, a trazione integrale e, presumibilmente, identificato dalla sigla OPC con cui si riconoscono tutte le sportive Opel.

Dovrebbe garantire circa 300 CV di potenza così da competere con rivali del calibro della Volkswagen Golf R e della Cupra Leon.