A poco meno di un anno dal suo debutto in Brasile la Volkswagen Nivus si prepara a sbarcare anche in Europa, con nome nuovo e stesse forme. Se non sapete di cosa stiamo parlando ecco un veloce riassunto: si tratta del primo SUV coupé del colosso tedesco, nato e assemblato in Brasile e inizialmente dedicato proprio al mercato interno.

Un modello inedito che in Europa verrà ribattezzato Volkswagen Taigo e del quale vediamo oggi i primi teaser, con bozzetti che mostrano anteriore e posteriore, senza però svelare in pieno come sarà l'andamento del tetto. Ma bastano le anticipazioni di qualche giorno fa e il breve testo del comunicato stampa per sapere come saranno le forme.

Dal Brasile alla Spagna

Un CUV (Crossover Utility Vehicle) che unisce una posizione di guida rialzata e linee da coupé sportiva

Basta questo per avere tutti i dettagli sullo stile della Volkswagen Taigo, "Basata sul modello di successo Nivus proveniente dal Brasile". Ennesima conferma del fatto che anche la gamma europea del colosso tedesco avrà un SUV coupé tra le sue fila.

Volkswagen Taigo

Un SUV lungo 4,26 metri e basato sulla piattaforma MQB A0 (la stessa di T-Cross e Polo, giusto per fare qualche esempio) con spazio interno da record. Se dovesse mantenere le stesse specifiche della Nivus infatti la VW Taigo offrirà 415 litri di capacità minima del bagagliaio (la T-Cross si ferma a 373). Un valore al vertice della categoria.

Una novità che caratterizzerà questo 2021 ricco di nuovi arrivi, sia elettrici sia con classici motori a combustione, tutti anticipati poco tempo fa durante la presentazione dei dati finanziari 2020.

La tecnologia

Il comunicato stampa accenna brevemente ai contenuti high tech della Volkswagen Taigo, sottolineando la presenza della strumentazione digitale e di tanti assistenti alla guida, probabilmente di Livello 2.

Per quanto riguarda l'infotainment non è chiaro se verrà utilizzata la piattaforma software europea MIB3 o se ci sarà la VW Play sviluppata in Brasile e utilizzata sulla Nivus.

Anche sui motori tutto tace, ma è più che probabile l'adozione della gamma della T-Cross, vale a dire il 1.0 turbo benzina da 95 CV o 110 CV affiancato dal 1.5 a 4 cilindri da 150 CV. Trattandosi poi di una variante dall'aspetto sportivo chissà che più avanti non possa arrivare anche il 2.0 TSI della Polo GTI.

Fotogallery: Volkswagen Taigo