Entrambe le auto che vi stiamo per presentare sono attualmente in produzione, quindi acquistabili da nuove. Ne consegue che, se avete le possibilità, potete personalizzarle, scegliere di pagarle con tutte le formule di pagamento possibili, beneficiare del massimo della garanzia e delle motorizzazioni più efficienti disponibili in gamma.

Bene. Ma se – come il nostro Andrea – preferite cercare un buon usato e godervi queste due auto diversamente versatili, allora guardatevi il nostro video. E se avete un budget di 15.000 euro al massimo, lo troverete ancora più utile.

Forza 7

Una ibrida a 7 posti che consuma davvero il giusto, e non è piccola considerando la sua lunghezza di 4 m e 64, 1 e 77 di larghezza e quasi 1 e 60 di altezza. Ebbene sì, è la Toyota Prius Plus, un monovolume dalle dimensioni medio-grandi che però è molto efficiente. Nel nostro Roma-Forlì del 2015 infatti, la media andò oltre i 22 km con un litro di benzina, con 5,5/5,8 litri per 100 km richiesti nel traffico di Roma.

Parte di questi ottimi risultati possono essere imputati alla suporiore capacità delle batterie rispetto alla Prius standard di terza serie, ma la Plus si conferma “maggiorata” anche da altri punti di vista. La sua capacità di carico è molto valide visto che in configurazione 7 posti offre circa 200 litri di capienza per i bagagli, che passano a 784 litri nel caso si viaggi con 5 posti, mentre si toccano i 1.750 litri con tutto giù!

Il motore a benzina della Plus è sempre il noto 1.800 cc a ciclo Atkinson capace di 99 CV e 142 Nm di coppia a 4.000 giri, mentre il modulo elettrico fa arrivare la potenza complessiva a circa 134 CV che, come già sapete, non sono per nulla assetati.

Koreana tuttofare

Un po’ monovolume e molto crossover, la Kia Niro è una perfetta equilibrista del mercato, sia per stile che per versatilità. Lunga 4 metri e 36 cm, larga circa 1 metro e 80 cm, alta 1 m e 55 cm, questa koreana vanta ingombri paragonabili a una nuova Golf Sporstvan oppure a una BMW Serie 2 Active Tourer. Il bagagliaio della Niro ovviamente non può essere lontanamente paragonabile a quello della Prius Plus, ma è comunque di tutto rispetto: per lei si parte da 427 litri e si arriva a 1.425 litri abbattendo il divano posteriore.

Il motore 1.6 a benzina GDI a quattro cilindri è aiutato dalla componente elettrica ed eroga circa 140 CV., mentre il cambio è un DCT a doppia frizione, così il piacere di guida rimane assai gradevole. In quanto a consumi, nella nostra prova del 2017 registrammo una media di circa 4,7 litri di benzina su 100 km, quindi oltre 21 km/litro di media, con 6 litri su 100 km di benzina richiesti in città.

Garanzia: può fare la differenza?

I km non devono troppo impensierirvi: sia Toyota che Kia sono notoriamente affidabili, anche se va detto che la Niro si merita ben 7 anni di garanzia, che non sono affatto male considerando che in questo video si considerano usati di 4-6 anni per rimanere all’interno del budget.

Per la Prius Plus la questione più complessa è trovarne una in vendita, magari non bianca e non ex-Taxi. Sono rare, chi ce l’ha se la tiene bene stretta ed ecco perché quelle che escono a 14-16.000 euro di solito se ne vanno via subito! Abbastanza più diffusa è invece la Niro che, di seconda mano, si può trovare a 13-15.000 euro con meno di 150.000 km e ancora tanta strada da poter condividere coi nuovi proprietari.