Il legame tra la Polizia di Stato ed Alfa Romeo è lungo e duraturo: iniziato nella prima metà degli anni '50 con la 1900, la prima Alfa prodotta in serie su una catena di montaggio è ulteriormente cresciuto con la Giulia, entrata in servizio negli anni '60 e divenuta la "Pantera" per eccellenza e immortale protagonista della storia delle nostre forze dell'ordine.

Proprio a lei spetta il compito di iniziare il video che celebra i 169 anni della Polizia di Stato, con un effetto in stile "Ritorno al futuro", nel quale al fianco della storica berlina del Biscione compare la Giulietta, ultima rappresentante del legame tra Polizia e Alfa.

Un video ricco di "easter eggs" fin dall'inizio: il datario ripreso dalla mitica DeLorean di Doc e Marty infatti mostra - oltre a quella di pubblicazione - altre 2 date: 11 luglio 1852 e 1 aprile 1981. La prima si riferisce alla istituzione della Polizia di Stato, la seconda alla pubblicazione della legge 121 con la quale venne varato il nuovo ordinamento dell'Amministrazione della pubblica sicurezza.

La prossima volante firmata Stellantis

Un ideale passaggio di consegne tra modelli firmati Alfa Romeo, con la Giulietta ormai datata e pronta per la pensione, almeno per quanto riguarda la produzione.

Alfa Romeo Giulietta

Sappiamo già infatti che la Giulietta è destinata a lasciare il posto alla Tonale, il SUV compatto presentato nel 2019 come concept e protagonista - giusto pochi giorni fa - di un rinvio della produzione al 2022. La Polizia potrebbe quindi alzare il proprio assetto passando a un SUV col Biscione sul cofano?

E con l'addio alla produzione della Giulietta fino a quando la pattuglia (equipaggiate col 2.0 da 150 CV) rimarrà in servizio, considerando la conseguente difficoltà nel reperire pezzi di ricambio?

Molto dipende dai piani futuri di Stellantis, con Alfa Romeo inserita (assieme a Lancia e DS) all'interno della famiglia premium del Gruppo ma ancora non si sa con quali modelli. Ci sarà spazio per una nuova compatta da contrapporre alle varie Audi A3, BMW Serie 1 e Mercedes Classe A? 

Pantere e Leon

Naturalmente il destino della Polizia non è vincolato a ciò che arriverà da Alfa Romeo: già oggi la stragrande maggioranza delle volanti in pattuglia nelle nostre città infatti viaggia a bordo della Seat Leon mossa dal 2.0 TDI da 150 CV.

Seat Leon

La terza generazione della compatta spagnola infatti conta poco meno di 2.000 unità in servizio nelle strade italiane, assieme alle colleghe vestite con la divisa dei Carabinieri.

Al suo fianco ci sono numerosi altri modelli, con la Lamborghini Huracan come punta di diamante, assieme alla BMW Serie 3 Touring (anch'esse presente nel video) utilizzata per il pattugliamento delle autostrade.

Fotogallery: Le auto della Polizia di Stato, ecco tutte le volanti in servizio