La variante più estrema della M4 arriverà nel 2022 in tiratura limitata e sarà più leggera, più potente e più cattiva che mai

Ora che le prime M4 sono arrivate in concessionaria, BMW è al lavoro su una versione ancora più performante. Già in passato la Casa tedesca aveva realizzato versioni speciali delle sue sportive come l’indimenticabile M3 CSL (generazione E46) da 360 CV e la M4 GTS (F82) da 500 CV.

La prossima M4 “palestrata” si è mostrata per la prima volta in alcune foto spia, le quali esaltano i muscoli e l’aggressività della nuova super coupé tedesca.

Così “morde” l’asfalto

Sul nome della nuova M4 non ci sono ancora notizie ufficiali. Seguendo la nomenclatura degli ultimi modelli sportivi di BMW però pensiamo che si tratti della CS. 

Sta di fatto che il “volto” della M4 non cambierà moltissimo, ma si riconoscerà per una serie di dettagli più affilati. Nella parte inferiore del paraurti, infatti, si nota il grande splitter per migliorare il carico aerodinamico frontale.  Guardando la fiancata abbiamo l’impressione che l’auto sia ancora più piantata a terra con dei passaruota più massicci e minigonne che si estendono fino quasi a toccare l’asfalto.

BMW M4 CSL, le prime foto spia
BMW M4 CSL, le prime foto spia
BMW M4 CSL, le prime foto spia

Integrato nel baule troviamo un nuovo spoiler, il quale verrà probabilmente proposto in fibra di carbonio per accentuarne la sportività. Le mimetizzazioni non ci fanno capire, invece, se anche il diffusore sia stato modificato. In ogni caso, non mancheranno i quattro terminali di scarico.

Oltre ad alcuni interventi estetici, il focus di BMW sarà anche sul peso. Il futuro modello proverà a ridurre i 1674 kg che la Competition fa segnare attualmente sulla bilancia.

Anche l’abitacolo dovrebbe ricevere alcuni tocchi speciali con finiture e rivestimenti esclusivi.

Più cavalli per pochi fortunati

La versione speciale della M4 potrebbe essere proposta con la sola trazione posteriore e un cambio manuale a 6 rapporti per soddisfare gli appassionati “vecchia scuola” dell’Elica. È probabile che la nuova variante avrà una potenza superiore rispetto ai 480 CV della M4 “normale” e ai 510 CV della Competition.

La produzione dovrebbe cominciare nel luglio 2022 e si stima che BMW voglia realizzarne solo 1000 esemplari. Non c’è traccia, al momento, di una versione più estrema della M3, fortemente imparentata con la M4.

Fotogallery: BMW M4 CS, le prime foto spia