Da più parti si parla di un imminente arrivo dell'ormai ex designer Dacia Mesonero-Romanos, arrivato a luglio da Seat

C'è grande attesa per conoscere il piano industriale di Stellantis, in arrivo entro fine 2021, e sapere quali modelli arriveranno in futuro. Specialmente per Alfa Romeo che, assieme a Lancia e DS, rappresenterà la gamma premium del colosso nato dalla fusione tra FCA e PSA. E proprio il Biscione è al centro di numerosi rumors riguardanti lo stile del futuro.

Da più parti infatti si parla di un prossimo approdo di Alejandro Mesonero-Romanos alla guida dello stile Alfa Romeo. Un arrivo avvolto da molte ombre: l'ex responsabile del design di Seat infatti ha lasciato la Casa spagnola lo scorso luglio per approdare, assieme al suo ex CEO Luca de Meo, nel Gruppo Renault come responsabile del design di Dacia.

Un'offerta che non si può rifiutare

Di ufficiale per ora c'è la nomina di David Durand come nuovo responsabile del design di Dacia, con Mesonero (il cui profilo Linkedin indica - naturalmente - ancora Design Vice President Dacia come impiego attuale) pronto a lasciare a maggio.

Il perché dell'addio naturalmente non è chiaro, ma se da una parte il richiamo di un brand storico come Alfa Romeo rappresenta una tentazione troppo forte per un designer, dall'altra ci sarebbe la delusione per le proprie mansioni all'interno del Gruppo Renault.

Gruppo che ha dato la responsabilità dello stile della Losanga a Gilles Vidal (ex Peugeot), lasciando il brand low cost allo spagnolo, con prospettive ben meno accattivanti rispetto a quelle del collega francese.

Dacia Bigster Concept
Dacia Bigster

I modelli Dacia infatti hanno cicli di vita particolarmente lunghi, con operazioni di rinnovamento quindi molto diluite nel tempo. Basti pensare che la Dacia Bigster concept, primo e unico modello firmato da Mesonero, dovrebbe diventare di serie nel 2024 e a lei dovrebbero seguire altri 2 modelli completamente nuovi.

Un piano prodotto certamente meno allettante, specialmente se paragonato a quanto messo sul piatto da Alfa Romeo: il Biscione - guidato dall'ex numero 1 di Peugeot Jean-Philippe Imparato - infatti ha bisogno di una gamma ben più ampia e articolata rispetto al presente, da mettere in competizione col gotha del mercato premium europeo: Audi, BMW e Mercedes.

Alfa Romeo Tonale
Alfa Romeo Tonale

Chi è Alejandro Mesonero-Romanos

Nato a Madrid nel 1968 Alejandro Mesonero-Romanos ha iniziato la propria carriera in Seat nel 1995, dove ha firmato alcune concept tra cui la Seat Bolero, per poi diventare capo del design esterno per Seat, Volkswagen e Audi. Compito svolto fino al 2001, quando è passato in Renault firmando, tra le altre, la Laguna Coupé. In 10 anni ha ricoperto diversi ruoli, fino a diventare direttore del design di Renault Samsung Motors in Corea del Sud.

Nel 2011 il ritorno in Seat in veste di direttore del design, dando vita a modelli completamente nuovi come Ateca, Arona e Tarraco o ai restyling di vere icone della Casa spagnola come Ibiza e Leon. Per poi creare da zero lo stile di Cupra, il brand sportivo che ha nella Formentor il proprio primo modello 100% originale. Poi il nuovo ritorno nel Gruppo Renault, chiamato direttamente da Luca de Meo.

Cupra Formentor
Cupra Formentor

Ora quindi sembra aspettarlo la sfida Alfa Romeo dove, guardando ai lavori del passato, potremmo ritrovare le linee nette e spigolose tipiche delle creazioni di Mesonero, perfette per un brand che al premium deve unire un aspetto di sportività, insita nella storia della Casa.

Fotogallery: Alfa Romeo Tonale