Abbiamo più volte parlato di pneumatici e del loro impatto sui consumi: non sono infatti tutti uguali, e tra misure, tipo di mescola e altri parametri ci sono differenze sostanziali che impattano sul consumo di carburante o elettricità, in caso di auto elettriche.

Parametri che dal primo maggio verranno indicati in maniera più chiara e completa grazie alla nuova etichetta europea per gli pneumatici, al fine di offrire un"informazione il più chiara e completa possibile ai consumatori.

Non si tratta di una novità assoluta - l"etichetta è presente da tempo ormai - ciò che cambia è il tipo di informazione presente e la possibilità di visualizzarle sul prorio smartphone.

Come funzionano le classificazioni

Una delle novità principali riguarda la nuova scala di classi di aderenza sul bagnato: si va da A (il massimo) ad E (il minimo), lasciando quindi per strada F e G. Stessa scala anche per i consumi, dove A indica pneumatici più "parchi" ed E quelli meno capaci di far risparmiare carburante.

external_image

Al di sotto una scala da A a C indica la rumorosità (espressa in dB) nel rotolamento e al suo fianco possono essere presenti 2 simboli: profilo della montagna con fiocco di neve all"interno o una stalagmite. Il primo indica un buon livello di aderenza sulla neve, il secondo invece che lo pneumatico montato garantisce una buona tenuta sul ghiaccio.

Infine, sulla parte superiore dell"etichetta, sono riportati il nome del di marca e modello dello pneumatico, le misure
e un QR Code.

Basta uno smartphone

Proprio grazie al QR code i clienti possono visualizzare tutte le informazioni sul proprio smartphone: basterà inquadrarlo infatti per essere reindirizzati su una pagina dedicata, con tutte le informazioni del caso. Pagine contenute in un database europeo costantemente aggiornato.