Nelle intenzioni di Volkswagen, l'equivalente elettrica della Golf e portabandiera della nuova era dovrebbe essere la ID.3, ma per lanciare la prima versione sportiva della famiglia, sotto il nuovo badge GTX, la Casa ha preferito il SUV ID.4. 

Tocca a lui, dunque, portare al debutto sia il punto di vista di Wolfsburg sul concetto di performances elettrificate e al tempo stesso, introdurre per la prima volta la trazione integrale, annunciata sin dalla presentazione della piattaforma MEB ma per adesso assente dai listini di entrambi i modelli.

La prima con due motori

Dunque, ID.4 GTX è mossa da due propulsori, uno per asse, sincronizzati e coordinati per offrire una guida efficiente e una trazione integrale intelligente. La batteria è quella più potente tra le tre "taglie" offerte dai modelli ID, ossia quella da 77 kWh effettivi (le altre ne hanno 58 e 66), mentre la potenza complessiva di picco del sistema è di 220 kW, 299 CV, che il sistema è in grado di sprigionare in pieno per un massimo di 30".

Se la velocità massima è autolimitata a 180 km/h, più che sufficienti per le strade d'Europa e per salvaguardare la percorrenza, non ci sono dubbi sulle doti da scattista: ID.4 GTX dichiara un tempo nello 0-100 km/h di appena 6,2 secondi, mentre l'autonomia totale, anche grazie al sistema di recupero energetico, è stimata in circa 480 km.

Volkswagen ID.4 GTX 2021
Volkswagen ID.4 GTX 2021

Performante in tutto

ID.4 GTX ha prestazioni degne di nota non soltanto in ambito velocistico: offre infatti una capacità di traino frenato di 1.200 kg e soprattutto è predisposta per sistemi di ricarica super fast, con potenza massima di 125 kW, che permettono di caricare dal 10 all'80% della batteria in circa mezz'ora.

Il sistema di gestione della marcia prevede 5 modalità (Eco, Comfort, Sport, Individual e Traction) che intervengono sia sul comportamento dei motori sia su sterzo e, se presenti, sugli ammortizzatori a controllo elettronico.

Non manca un pacchetto sportivo con assetto ribassato che riduce di 15 mm l'altezza da terra (normalmente quella standard è di 170) mm) e sterzo progressivo che diventa più diretto tanto più il movimento del volante si fa ampio. 

L'unico elemento non "spinto", almeno sulla carta, è il sistema frenante, se lo giudichiamo con il metodo classico: ID.4 GTX si "accontenta" infatti di un impianto misto dischi/tamburi, ma il tutto va rivalutato considerando l'elevata potenza frenante del sistema di recupero elettrico, che può generare da solo fino a 0,3 G di decelerazione prima che si debbano effettivamente chiamare in causa i freni.

Volkswagen ID.4 GTX 2021

Look sportivo ma non "urlato"

Da buona "GT" anche questa "velocista elettrica" deve farsi notare, ma il design è stato adeguato con cura e senza esagerare: nel complesso si distingue per una verniciatura della carrozzeria più estesa, che copre anche alcune parti normalmente nere, e da elementi specifici come le prese d'aria nel frontale in nero lucido, il tetto e lo spoiler posteriore neri, il listello del telaio del tetto è antracite lucido.

Il particolare più distintivo è dato dall'illuminazione anteriore con LED sovrapposti ai lati delle prese d'aria e fari LED Matrix di serie ridisegnati formati da 18 singoli diodi ciascuno, 11 dei quali possono essere spenti e parzializzati per realizzare funzioni di illuminazione intelligente.

Il paraurti posteriore di nuovo disegno integra un diffusore in grigio galvanizzato, privo ovviamente di scarichi, ma di effetto. Troviamo poi le targhette GTX su parafanghi, porte e portellone, fatte per spiccare sulle vernici che offrono una scelta tra i colori Bianco Ghiaccio metallizzato, Grigio Manganese metallizzato, Moonstone Grey, Scale Silver metallizzato, Stonewashed Blue metallizzato e la nuova tonalità sportiva Kings Red metallizzato.

Volkswagen ID.4 GTX 2021
Volkswagen ID.4 GTX 2021

Dentro resta un SUV

Gli interni sono anch'essi rivisti negli abbinamenti di colori, che prediligono però sempre toni scuri, blu nella parte superiore della plancia e negli inserti in ecopelle delle porte ma con cuciture in contrasto rosse, anche sui sedili.

Il logo GTX spicca sul volante, in pelle e riscaldabile, sui listelli battitacco ed è riportato tramite traforatura anche nel rivestimento degli schienali anteriori. Non manca pedaliera in acciaio inox.

Volkswagen ID.4 GTX 2021
Volkswagen ID.4 GTX 2021

Prezzo "intorno" ai 50mila

Di prezzi e arrivo sul mercato italiano non si sa ancora nulla, mentre conosciamo il prezzo d'attacco per la Germania: 49.950 euro. Se dovesse rimanere così anche da noi la Volkswagen ID.4 GTX potrebbe beneficiare degli incentivi.

 

Fotogallery: Volkswagen ID.4 GTX (2021)