Il segmento dei SUV coupé è in continua espansione. Quello che una volta era prerogativa (quasi) esclusiva dei marchi premium (ad esempio, BMW con la X6 o Mercedes con la GLE Coupé), ora è ricercato da sempre più case. Ne sono un esempio le recenti Renault Arkana e la prossima Volkswagen ID.5. Proprio sulla base di quest’ultima potrebbe basarsi la Skoda Enyaq Coupé.

Non si tratta solo di ipotesi. Cochespias ha condiviso su Instagram uno scatto “rubato” della nuova declinazione dell’elettrica ceca.

Preparazione sportiva

Il nome non confermato della versione con lunotto inclinato dovrebbe essere Enyaq GT. A giudicare dallo scatto, la versione sembra essere pronta alla produzione. Oltre alla linea da coupé, non ci sono altre modifiche rispetto alla Enyaq tradizionale. I fari anteriori e posteriori sono gli stessi, così come gli originali cerchi in lega di misura fino a 21” nell’allestimento top di gamma Sportline.

 

Sebbene in Europa rappresenti una novità, in realtà Skoda commercializza già delle SUV coupé. In Cina, infatti, vengono vendute la Kamiq GT e la Kodiaq GT, le versioni sportive dei modelli presenti nelle nostre concessionarie.

Fino a 300 CV (forse)

Logicamente l’Enyaq GT manterrà le declinazioni di potenza della variante tradizionale. Di conseguenza, nel listino dovremmo trovare versioni da 148, 179 e 204 CV con un’autonomia compresa tra 360 e 540 km. Viste le forme sportive, Skoda potrebbe aggiungere un modello ancora più sportivo basato sulla Volkswagen ID.4 GTX.

Quest’ultima, presentata qualche settimana fa, rappresenta il primo modello elettrico ad alte prestazioni della Casa tedesca e sprigiona una potenza di 300 CV e 460 Nm di coppia sulle quattro ruote motrici.

È probabile che sapremo di più sull’Enyaq GT nel corso delle prossime settimane.

Fotogallery: Skoda Enyaq, la prova