Ci saranno 63 brand all'appuntamento in programma dal 10 al 13 giugno, con più di 100 novità, tra elettriche, SUV e potenti hypercar

Dopo il rinvio forzato causa coronavirus il Milano Monza Motor Show si prepara a dare il via alla sua prima edizione, in programma dal 10 al 13 giugno, nel centro del capoluogo meneghino e all'Autodromo brianzolo. Un'occasione per vedere dal vivo tante novità di prodotto e non solo, molte delle quali mai viste dal vivo in Italia e pronte a debuttare nelle concessionarie.

Modelli di tutti i tipi, dagli immancabili SUV compatti a potentissime hypercar, passando per classiche compatte e sempre più comuni auto elettriche con differenti forme e autonomie. Di seguito ricapitoliamo le novità più interessanti.

Audi Q4 e-tron

Audi Q4 e-tron

La prima elettrica di Audi basata sulla piattaforma MEB del Gruppo Volkswagen si chiama Q4 e-tron ed è disponibile in 2 varianti di carrozzeria: classica o sportback, con linee da coupé e un aspetto generale più sportivo. Disponibile con 2 tipi di trazione - posteriore o integrale - e alimentata da pacchi batteria da 52 o 77 kWh (valori netti, nominali sono invece 55 e 82 kWh) ha un'autonomia massima 520 km. Le potenze saranno 3: 170, 204 o 299 CV. I prezzi partono da 45.700 euro per arrivare a 62.100.

BMW iX

BMW iX

Ancora un SUV, ancora motori esclusivamente elettrici. La BMW iX rappresenta la punta di diamante della gamma emissioni zero della Casa bavarese, pronta a sfidare le varie Audi e-tron, Mercedes EQC e Tesla Model X. Lunga quanto una X5 (circa 4,9 metri) al lancio sarà disponibile con 2 differenti motorizzazioni: 240 o 370 kW con pacchi batteria rispettivamente da 70 e 100 kWh con autonomia di 400 e 600 km. I prezzi sono di 77.300 e 98.000 euro.

BMW M3 e M4 Competition xDrive

BMW M3 ed M4

Il doppio rene ha fatto e fa discutere, sulle prestazioni invece nulla da dire: le nuove BMW M3 ed M4 mettono sul piatto 480 o 510 CV - a seconda che si scelga la versione "normale" o la Competition - scaricati a terra dalla trazione posteriore o dal cambio manuale 6 marce o dall'automatico 8 rapporti. Successivamente arriverà anche la versione con trazione integrale intelligente, derivata da quella della sorella maggiore M5.

Bugatti Chiron Super Sport (2021)

Bugatti Chiron Super Sport

Un'anteprima mondiale per Bugatti al Milano Monza Motor Show, si tratta della Chiron Super Sport, derivata dalla 300+ e modificata rispetto alla Chiron "normale". La potenza sale a 1.600 CV con la coppia a 1.600 Nm, in grado di portare l'hypercar francese a superare i 400 km/h e staccare lo 0-100 km/h in... non si sa. I dati ufficiali infatti parlano dello 0-100, bruciato in 5,8". Anche la carrozzeria ha subito modifiche, con coda più lunga di 25 cm per diminuire i vortici aerodinamici. Ne verranno prodotte appena 9.

Bugatti Bolide

Bugatti Bolide

Se le Bugatti sono auto estreme, la Bolide rappresenta l'estremo dell'estremo. Qui infatti ogni aspetto è portato all'estremo, dalle forme della carrozzeria (in fibra di carbonio) al peso, fermo ad appena 1.240 kg. Pochissimo considerando che sotto è presente il poderoso W16 quadriturbo portato a 1.850 CV e 1.850 Nm di coppia, per sparare l'hypercar da pista da 0 a 100 in 2,17". Per ora esiste solamente un'unica unità.

Peugeot 308

Peugeot 308

La nuova generazione di Peugeot 308 cambia tutto, dall'estetica alla tecnologia passando per la gamma motori, che per la prima volta accoglie powertrain ibridi plug-in da 180 o 225 CV. Basata su una versione rinnovata dalle piattaforma EMP2 la compatta francese riprende il frontale delle ultime Peugeot, rinnovandolo e portando al debutto il nuovo logo Peugeot. Anche all'interno c'è una grande rivoluzione, con l'iCockpit che conta su 2 monitor (uno per la strumentazione e l'altro per il sistema di infotainmente) e un arredamento rivisto da cima a fondo.

CUPRA Nato 2021

Cupra Born

La cugina della Volkswagen ID.3 si chiama Cupra Born, è lunga 4,3 metri e può percorrere fino a 540 km con una ricarica, se equipaggiata con batterie da 77 kWh. In gamma sono presenti anche accumulatori da 45 e 58 kWh ad alimentare un motore - sistemato al posteriore - da 150 o 204 CV. Se si vuole si può optare per il Performance Pack, che porta la potenza a 231 CV. Arriverà a settembre.

Prova DS 9 (2021)

DS 9

L'ammiraglia DS riporta in auge la tradizione delle berline di rappresentanza alla francese, con assetto particolarmente confortevole e solo motorizzazione ibrida plug-in da 225 CV, alla quale si aggiungeranno in futuro anche versioni da 250 e 360 CV. Lunga 4,93 metri ha forme molto classiche e interni curati, con pelle a profusione e altri materiali "nobili". I prezzi partono da 55.200 euro.

Ferrari SF90 Stradale, la prova

Ferrari SF90

La prima Ferrari ibrida plug-in, ma non solo. La Ferrari stradale più potente di sempre con 1.000 CV e prestazioni da prima della classe. Un'auto che porta il Cavallino in una nuova era, fatta di motori elettrici e batterie, in attesa del debutto della prima Ferrari 100% elettrica, in arrivo verso il 2025.

2022 Hyundai Ioniq 5

Hyundai Ioniq 5

La prima elettrica del nuovo corso di Hyundai porta al debutto il sub-brand a emissioni zero della Casa coreana, e lo fa con forme molto personali e ispirate alla Pony degli anni '70. Le proporzioni sono particolari e aiutano a mascherare la lunghezza di 4,6 metri e il passo XXL di quasi 3 metri, come una Mercedes Classe S. Anche gli interni sono molto particolari e grazie alla piattaforma E-GMP lo spazio abbonda sia davanti sia dietro. Disponibile a trazione posteriore o integrale e con autonomia fino a 480 km, nella versione più potente tocca i 306 CV e 605 Nm di coppia. I prezzi partono da 44.750 euro.

Hyundai Bayon

Hyundai Bayon

Un SUV piccolo, con misure simili a quelle della Kona ma ancora più spazio all'interno. La Hyundai Bayon è lunga 4,18 metri ma nonostante questo offre 411 litri di bagagliaio, ai vertici della categoria, con abitacolo spazioso e plancia uguale in tutto e per tutto a quella della i20, dalla quale riprende anche piattaforma e motorizzazioni, vale a dire il 1.2 aspirato 4 cilindri da 84 CV, il 1.0 T-GDi da 100 CV, (anche mild-hybrid) e il 1.0 T-GDi da 120 CV unicamente mild-hybrid. I prezzi partono da 19.400 euro.

Jeep Wrangler 4xe (2020)

Jeep Wrangler 4xe

Per la prima volta il fuoristrada statunitense diventa ibrido plug-in. Nasce così la Jeep Wrangler 4xe: 380 CV e autonomia in modalità elettrica di circa 50 km. La Casa assicura che le capacità in offroad rimangono invariate e anzi, grazie all'aiuto dell'elettrico i passaggi più ostici possono essere superati più facilmente grazie alla coppia istantanea. Disponibile unicamente con carrozzeria 4 porte ha prezzi a partire da 69.550 euro.

Lexus UX 300e

Lexus UX 300e

La prima auto elettrica di Lexus ha le forme della UX e si chiama 300e. Basata sulla piattaforma GAC ha un pacco batterie da 54,3 kWh per un'autonomia dichiarata di circa 300 km e 204 CV del motore elettrico. I prezzi partono da 57.000 euro.

Maserati MC20

Maserati MC20

Della Maserati MC20 abbiamo parlato in abbondanza, assistendo alla sua nascita per poi portarla su strada e in pista, accompagnati dal sound del motore Nettuono e i suoi 620 CV. Una sportiva di razza, nata in quel di Modena e pronta a proiettare la Casa in un nuovo mondo, quello dell'elettrico. La MC20 infatti nel 2022 sarà disponibile anche in versione a emissioni zero.

Pagani Huayra R

Pagani Huayra R

L'ultima creazione di Horacio Pagani è quella più estrema di sempre: la Huayra R rappresenta infatti il non plus ultra dell'hypercar di San Cesario, una versione da 850 CV (aspirati) della hypercar di Horacio. Potenza esagerata vestita da una carrozzeria leggerissima e con un'aerodinamica super ricercata. 

Pambuffetti PJ-01

Pambuffetti PJ-01

Una nuova supercar 100% made in Italy, senza elettrificazione ma con un V10 di 5,2 litri (dati che fanno pensare a una parentela con la Lamborghini Huracan) a muovere una supercar che - stando alle poche informazioni trapelate - si ispira pesantemente alle monoposto di Formula 1.

Toyota Yaris Cross Premiere

Toyota Yaris Cross

Prenotabile online versando una caparra di 250 euro la Toyota Yaris Cross misura 4,18 metri di lunghezza e, come la Yaris classica, è mossa dal sistema full hybrid da 116 CV ed è disponibile sia con trazione anteriore sia con schema integrale.

Volkswagen ID.4 GTX 2021

Volkswagen ID.4 GTX

Il primo crossover elettrico di Volkswagen ha il compito di portare al debutto il brand sportivo a emissioni zero della Casa. Ecco la Volkswagen ID.4 GTX, mossa da 2 motori elettrici (uno per asse) per un totale di 299 CV e 0-100 in 6,2", con 180 km/h di velocità massima e batterie da 77 kWh, per un'autonomia dichiarata di 480 km.