Rispetto ad aprile, il mercato delle vendite di auto nuove in Europa fa segnare a maggio 2021 una crescita più contenuta. Parliamo di 1.083.795 auto immatricolate contro le appena 623.836 di maggio 2020 (EU + EFTA + UK), ovvero +73,7%.

Siamo comunque ancora lontani dalla cifra di 1.444.173 unità toccata a maggio 2019. Il confronto con il mercato continentale di due anni fa, prima del Coronavirus, ci mostra in tutta la sua crudezza un calo medio del 24,9%. Insomma, la strada da fare per tornare ai numeri pre pandemia è ancora lunga.

La Spagna guida la crescita, ma solo sul 2020

Restando invece ai risultati delle immatricolazioni di maggio 2021 nei principali mercati europei, diversamente colpiti da emergenza sanitaria e lockdown a maggio 2020, vediamo che la Spagna fa segnare l'incremento percentuale più alto (+177%), seguita da Francia (+46,4%), Italia (+43,0%) e Germania (+37,2%). Il +674,1% del Regno Unito ci parla invece delle riaperture britanniche contrapposte al blocco totale di un anno fa.

Tra le curiosità troviamo invece un mercato quasi invariato in Belgio (+0,2%) e in Slovenia (+3,5%), il +190,2% del Portogallo e il +240,1% dell'Irlanda.

Fino al -30% su maggio 2019

Andando invece ad analizzare più nel dettaglio i risultati di maggio 2021 con quelli di maggio 2019, vediamo che i principali mercati europei stentano ancora a riprendere i ritmi di mercato "normali", ovvero quelli piuttosto brillanti di due anni fa.

  Variazione percentuale Maggio 2021 Maggio 2019
Germania -30,7% 230.635 332.962
Regno Unito -14,6% 156.737 183.724
Italia -27,8% 142.730 197.881
Francia -27,2% 141.040 193.948
Spagna -24,0% 95.403 125.623

Il calo più consistente è quello della Germania con il suo -30,7%, ma anche Italia e Francia faticano a ritrovare il passo nelle immatricolazioni.

Bene Gruppo Volkswagen, Hyundai e Toyota

La classifica di maggio 2021 dei gruppi automobilistici vede ancora al primo posto in Europa il Gruppo Volkswagen a quota 303.938 unità (+93,7% su maggio 2020), seguito da vicino da Stellantis che arriva a 224.354 immatricolazioni (+60,9%) e più lontano da Renault a quota 90.010 (+25,9%). Buona è anche la crescita di Hyundai (+107,5%), quarta in graduatoria e di Toyota (+98,0%) che è sesta.

A livello di singoli marchi troviamo la buona performance di Seat (+163,5%), Lancia (+89,0%) e Kia (+110,2%), oltre agli exploit di smart (+261,1%) e Jaguar (+184,3%). Unico brand in calo è Mitsubishi al -5,4%.