Cosa hanno in comune orologi di lusso e auto esclusive? Diverse cose in realtà, ma su tutte la caratteristica di diventare oggetti da collezione nel momento stesso in cui vengono presentati, e classici senza essere mai stati vecchi.

Accanto alle novità in tiratura limitatissima di cui vi parliamo qui, con meccanismi e materiali pregiati, ci sono anche alcuni classici che a distanza di anni spuntano sempre quotazioni importanti, spesso destinate a crescere con il passare del tempo. Ecco qualche esempio, tra cui uno recentissimo ma già meritevole della "hall of fame".

Jacob & Co Chiron Tourbillon

Quasi da record al lancio, è stato superato dall'attuale Twin Turbo che "di listino" costa quasi il doppio, ben 500.00 euro, rispetto a questo però è ancor più particolare vista la pazzesca riproduzione di un W16 Bugatti con pistoni funzionanti che contiene e che lo rende più accattivante. Nella primavera del 2020 era ordinabile, con diverse opzioni di personalizzazione, a partire da 260.000 euro.

Alla fine dello stesso anno, la Casa produttrice, l'americana Jacob & Co, ha presentato quattro varianti in edizione limitata che si differenziano per materiali e finitura, dall'oro rosa 18 carati al White Diamonds con cassa in oro bianco e 391 diamanti da 20 carati più altri 20 incastonati nel cinturino. Il valore collezionistico di questi, che a quanto pare sono stati tutti venduti o prenotati, viaggia velocemente verso cifre a nove zeri.

Orologio Bugatti (3)

Rolex Daytona "Paul Newman"

Una leggenda nel mondo degli orologi classici, il modello Daytona, dedicato al celebre circuito americano, è tuttora in produzione e vanta una lunga schiera di appassionati, ma alcuni esemplari in particolare sono assurti al ruolo di veri e propri patrimoni.

Quello appartenuto all'attore Paul Newman, regalatogli dalla moglie che fece incidere sul retro la frase "Drive Carefully. Me" è stato inserito al secondo posto nella classifica dei più preziosi orologi al mondo, e primatista tra i Rolex, essendo stato battuto all'asta nel 2009 per l'astronomica somma di oltre 15 milioni di dollari.

Cosa che ha fatto lievitare ancora, in generale anche le quotazioni degli altri esemplari del modello chiamato comunemente "Paul Newman", i quali spuntano comunemente quotazioni non inferiori ai 200.00 euro per quelli con lo stesso codice di serie 6239 ma arrivano a cifre tra i 500.000 e il milione e mezzo per il tipo 6263.

Per la cronaca, la serie attuale, del 2016, sarebbe a listino a circa 13.000 euro, ma in realtà è estremamente difficile da trovare tanto che la sua quotazione reale supera i 20.000.

Rolex Daytona (1)

Vacheron Constantin Historique Americain 1921

A vederlo non si direbbe legato all'automobile, invece è un odei più celebri orologi costruiti per i pionieri delle corse automobilistiche, da qui la relativa semplicità del disegno.

In occasione del centenario è stato riproposto dalla casa, che ha ne replicato perfettamente aspetto e funzionamento prendendo spunto da un rarissimo esemplare conservato nella propria collezione. I nuovi hanno prezzi che si avvicinano ai 40.000 euro, mentre si dice che uno originale possa valere fino a 5 milioni di euro.

Vacheron-Constantin-Historiques-American-1921-Mid-Size-36.5mm-4

Zenith El Primero

Come suggerisce il nome, è stato il primo della sua specie, per l'esattezza il primo orologio con cronometro integrato, forte di un meccanismo che all'epoca del lancio, il 1969, era qualcosa di assolutamente all'avanguardia ed è stato impiegato a lungo sui circuiti di tutto il mondo. La Casa ne ha proposte diverse versioni revival negli anni, tra cui la A384 e la A385, quest'ultima quasi una copia fedele dell'originale, che intanto ha preso valore.

Il record appartiene a un esemplare unico A386 in platino, battuto all'asta a Ginevra nel corso delle celebrazioni per i 50 anni del modello originale, per una cifra superiore ai 190.000 euro andata in beneficienza. Un El Primero del '69 può invece valere tra i 5.000 e i 9.000 euro, secondo lo stato di conservazione. Ma se uno fosse appartenuto a qualche corridore famoso...

Fotogallery: Orologi classici (e non) da collezione