Il Goodwood Festival of Speed è uno degli eventi annuali più attesi in Europa. Dall’8 all’11 luglio numerosi prototipi e storiche auto da corsa sfileranno lungo il percorso di 1,86 km.

Spesso il Festival è l’occasione per vedere in anteprima i nuovi modelli o le hypercar del futuro e una delle protagoniste dell’edizione 2021 sarà la Pininfarina Battista.

Anteprima per il pubblico

Per la Battista si tratterà della prima volta “senza veli” davanti al pubblico dopo la lunga fase di test. L’hyper-GT ha già affrontato vari circuiti nel mondo (tra cui l’Anello di Nardò) e ha percorso le strade di Torino di fronte agli occhi delle istituzioni e dei vertici della Casa.

Pininfarina Battista

La Pininfarina sarà una delle attrazioni principali dello spazio riservato ai nuovi modelli elettrici chiamato Electric Avenue. Qui i visitatori potranno osservarla dal vivo e scoprire tutte le novità tecnologiche e i materiali ecosostenibili utilizzati per gli interni.

Così Per Svantesson, CEO di Automobili Pininfarina:

“La Battista e i prossimi modelli di lusso elettrici ad alte prestazioni ci consentiranno di offrire elevate prestazioni, un design alla moda e grandi opportunità di personalizzazione. L’Electric Avenue del Festival è la perfetta vetrina per mostrare la nostra visione del futuro”.

2000 CV con la “scossa”

La Battista, testata a lungo anche dall’ex pilota di Formula 1 Nick Heidfeld, prevede un powertrain completamente elettrico con una potenza di 1900 CV e 2300 Nm di coppia. L’accelerazione 0-100 km/h è inferiore ai 2 secondi, mentre l’autonomia è di circa 500 km.

Le eccellenti prestazioni della Pininfarina sono assicurate da 4 motori elettrici (uno per ogni ruota e alimentati da una batteria da 120 kWh) e da una scocca leggerissima realizzata interamente in fibra di carbonio e alluminio.

Pininfarina ne produrrà solo 150 e i primi esemplari (in vendita a circa 2,6 milioni di euro) verranno consegnati entro la fine del 2021.

Fotogallery: Pininfarina Battista - I test di collaudo a Nardò