Lamborghini è sempre più presente in Cina. La Casa di Sant’Agata ha organizzato la settima edizione dell’Esperienza Giro Cina, l’evento annuale che si svolge dal 2015 e che offre ai clienti cinesi un tour attraverso le bellezze del Paese. Il “Journey into the Vast” è un viaggio di 800 km a bordo dei bolidi più esclusivi del Toro.

L’itinerario cinese

La spedizione di cinque giorni ha attraversato i territori di Ningxia e Gansu e ha visto la partecipazione di 42 supercar e SUV Lamborghini. Tutto è partito dalla città di Yinchuan con direzione i Monti Helan. In questa regione, i clienti hanno potuto entrare in contatto con la cultura e i costumi locali e ottenere la benedizione presso il Tempo di Fuyin.

Lamborghini Esperienza Giro “Journey into the Vast”
Lamborghini Esperienza Giro “Journey into the Vast”
Lamborghini Esperienza Giro “Journey into the Vast”

Il viaggio è proseguito nel deserto e nelle valli vicino al Fiume Giallo. Successivamente, le Lamborghini sono tornate sulla strada percorrendo la Route 66 di Zhongwei fino a raggiungere gli antichi villaggi di Beichangtan.

La prateria di Tonghu e il Parco Geologico di Lanzhou sono state le mete seguenti. Qui i clienti hanno potuto vedere da vicino laghi e ripide scogliere.

L’Urus si diverte tra le dune

Il Deserto del Tengger è stata la location ideale per mettere alla prova soprattutto la Urus. Il super SUV emiliano ha affrontato le dune sfruttando la modalità Sabbia che consente la ripartizione attiva della coppia tra gli assi.

L’esperienza si è conclusa con la Notte Lamborghini, ovvero un soggiorno presso il Desert Star Hotel.

Lamborghini Esperienza Giro “Journey into the Vast”

Lamborghini non è nuova ad organizzare tour nei paesi orientali. Ad esempio, l’evento “Unlock Any Road Japan” è stata una spedizione di 6.500 km sulle strade giapponesi. I giornalisti e i rappresentanti del mondo del lifestyle sono stati coinvolti alla guida di due speciali Urus alla scoperta di siti patrimonio dell’UNESCO e altri affascinanti percorsi naturali.

Fotogallery: Lamborghini Esperienza Giro “Journey into the Vast”