I russi del canale YT Garage 54 sono riusciti ad avviare di nuovo, con interventi minimi, questo (maltrattato) propulsore 2CT Toyota

Si dice che alcuni motori siano talmente resistenti all’usura da essere quasi indistruttibili. È forse il caso di questo propulsore diesel Toyota apparso in un video YouTube del canale russo Garage 54, ancora funzionante dopo essere stato sepolto sottoterra per circa un anno.

I ragazzi avevano sotterrato in un buco il motore 2CT Toyota con l’impianto elettrico, la presa d’aria e il radiatore scoperti per verificare se sarebbe stato in grado di ripartire più avanti nel tempo. Sembrava che se ne fossero dimenticati fino a quando qualche iscritto del canale non ha ricordato loro questo particolare esperimento.

Lavaggio necessario

Nel video, una volta riportato alla luce, il motore non si avvia immediatamente a causa del filo di messa a terra che gli impedisce di girare, cosa che costringe i ragazzi di Garage 54 a disseppellire completamente il motore Toyota per capire dove si nasconde il problema. La causa è che il propulsore è completamente ricoperto di terra, motivo per cui viene lavato per verificarne tutte le componenti essenziali.

Il 2CT Toyota, dopo un anno sepolto, ha i cilindri pieni d’acqua e il turbo grippato. Una volta effettuata una manutenzione essenziale i ragazzi provano a verificare se il motore è in grado di funzionare ancora. Inizialmente, nonostante diversi spruzzi d’aria promettenti, sembra non avviarsi, ma dopo diversi tentativi il diesel Toyota finalmente riparte.

Prova di resistenza superata

Il propulsore ha bisogno di un nuovo turbo e probabilmente di un motorino di avviamento, però è sorprendente il solo fatto che sia riuscito ad avviarsi di nuovo dopo un anno sepolto nella terra e un inverno russo alle spalle. Molti cavi e tubi dovranno essere sostituiti, ma il diesel Toyota ha nel complesso superato brillantemente questa estrema prova di resistenza.