Il viaggio in Slovacchia di Papa Francesco è accompagnato da una Skoda. Il brand ceco ha donato due speciali Enyaq iV per accompagnare il Pontefice nella visita del Paese.

Le auto sono state opportunamente modificate con i simboli della Città del Vaticano e sono messe a disposizione dello staff del Papa fino al 15 settembre.

Adattata per il Vaticano

Il SUV elettrico di Skoda è stato messo a punto seguendo le richieste del Vaticano. Tra le modifiche c’è la sostituzione dei vetri posteriori, i quali sono oscurati nelle versioni di serie. I nuovi cristalli non hanno le pellicole scure ed è così più semplice per i fedeli poter vedere direttamente il Pontefice a bordo dell’auto.

La speciale Skoda Enyaq iV per Papa Francesco

In corrispondenza del lato del passeggero è stata montato il portabandiera col vessillo del Vaticano, mentre gli specchietti retrovisori hanno una speciale grafica dedicata. In aggiunta, per rendere più agevole l’ingresso a bordo è stata inserita una maniglia supplementare. Entrambe le Skoda sono di colore nero e hanno interni scuri.

C’è anche l’Enyaq virtuale

Skoda ha anche lanciato un sito dedicato alla visita del Papa in Slovacchia in cui le persone da tutto il mondo possono inviare i propri messaggi. Questi verranno proiettati su un modello virtuale in 3D dell’Enyaq presente sul sito stesso.

Ricordiamo che il SUV elettrico di Skoda è disponibile nelle varianti 50, 60, 80 e 80x con potenze da 148 a 265 CV. La completa 80x è l’ultima arrivata della gamma e può contare sulla trazione integrale e su un’autonomia e 497 km di autonomia.

Non è la prima volta che Skoda fornisce auto alla Chiesa. Nel 2018, in occasione della visita del Papa in Irlanda, il marchio aveva messo a disposizione quattro Rapid Spaceback.

Fotogallery: La speciale Skoda Enyaq iV per Papa Francesco