Il marchio del Tridente ha inaugurato Maserati Classiche, il dipartimento che si occupa di tutelare e promuovere la conservazione e l’originalità del patrimonio automobilistico della Casa italiana.

Con l’avvio del programma, annunciato lo scorso anno durante l’evento “MMXX: Time to be Audacious”, viene reso disponibile per la prima volta per i possessori dei modelli storici del brand un processo che certifica l'autenticità delle proprie auto.

Verifiche dettagliate

La prima vettura stradale a ricevere questo attestato di originalità è una Mistral 3700 in livrea argento Auteuil, costruita nel marzo del 1969. Ogni certificato viene rilasciato al termine di scrupolose operazioni di verifica che includono oltre 300 operazioni di controllo e il confronto con i documenti presenti nell’Archivio Storico Maserati.

18696-MaseratiClassiche

Il programma di certificazione è riservato ai modelli del Tridente con più di 20 anni di vita, alle serie speciali, anche recenti - come la MC12 o quelle della gamma Quattroporte - e offre servizi di manutenzione per le piccole riparazioni e di car detailing “on demand”.

Ricostruzione di ricambi originali

Maserati Classiche assicura inoltre supporto a collezionisti e clienti nella conservazione delle proprie auto, con la possibilità di godere di un piano di assistenza dedicato fornito dal Tridente che seguirà i proprietari nelle operazioni di manutenzione o restauro.

A partire dal 2022 l’azienda si occuperà inoltre di realizzare ricambi originali per i modelli classici, non più disponibili, basandosi sui disegni originali dei componenti dell’epoca.

Programma Maserati Classiche
Maserati Classiche capsule collection

A completare l’avvio di questa iniziativa, il lancio di una linea di abbigliamento "Heritage" pensata espressamente per gli appassionati delle auto storiche Maserati. Per chi fosse interessato a prenotare la richiesta di certificazione di autenticità il costruttore ha aperto una sezione dedicata sul sito Maserati.

Fotogallery: Foto - Maserati, il programma Classiche per i modelli storici