Per favorire la mobilità sostenibile è previsto anche un “percorso finalizzato alla progressiva riduzione dell’utilizzo di autoveicoli con motori alimentati a diesel e benzina, al fine di ridurre il numero di veicoli inquinanti”. Continua quindi la lotta alle auto con motori “tradizionali”, Diesel compreso, accusate da tempo di rendere l’aria irrespirabile nelle grandi città. In questo senso ci permettiamo di ricordare come sia necessario preparare un piano pluriennale di svecchiamento del parco circolante che tenga però conto dell’evoluzione tecnica degli stessi motori a combustione interna.