Alla fine degli anni Sessanta il logo cambia ancora e perde definitivamente la parte quadrata, che non riacquisterà più. Il disegno ritorna molto simile a quello del Dopoguerra, ma è più sottile. Inoltre i colori non sono più il nero e il bianco, ma debutta il blu che arriverà fino ad oggi. E' il logo più essenziale e minimalista di tutta la storia Volkswagen.