L'assistente al parcheggio oggi si trova anche su vetture di segmenti inferiori ma quello della W223, chiamato Intelligent Drive Pilot, funziona in combinazione con la guida autonoma di terzo livello, che è presente per la prima volta su una Mercedes di serie. 

Questa collaborazione consente all'ausilio al parcheggio di "calcolare" gli spazi liberi non solo tra le auto, ma anche tra le marcature sull'asfalto (ad esempio, nei parcheggi vuoti). Un’altra particolarità è che si può controllare la manovra di parcheggio stando fuori dalla vettura direttamente dalla chiave.