La prima base, come abbiamo detto, è la piccola Renault 4CV, elaborata anche nella meccanica introducendo, ad esempio, cambi manuali a 5 marce in sostituzione dei 3 marce di serie.

La vera novità però è la collaborazione con i fratelli Chappe, grazie ai quali inizia a realizzare carrozzerie in fibra di vetro. Il primo modello Alpine si chiama A106 (la sigla è presa dal codice del motore 4CV di serie) e mostra già uno degli elementi che diventeranno distintivi di questo marchio, il telaio a trave centrale.

In questo periodo arriva anche la A108, coupé 2+2 evoluzione della A106, equipaggiata con un motore Dauphine Gordini da 845 cc. L'auto, prodotta tra il 1958 e il 1963, ottiene successivamente motori da 904 e 998 cc.