Nel 1991 è introdotta sul mercato l’ultima vettura stradale Alpine: la A610. Sebbene l’interno e l’esterno siano rinnovati, il veicolo è fondamentalmente un derivato della GTA. Nonostante i ritocchi al telaio, inoltre, viene preservato anche il classico telaio a trave centrale. La A610, prodotta in 818 unità tra cui 67 con guida a destra e 751 con guida a sinistra, è equipaggiata con diverse novità come l’aria condizionata e il servosterzo.

Dopo la A610, Alpine si concentra sulla produzione della Renault Sport Spider mentre nello stabilimento di Dieppe, dal quale l’ultima A610 è uscita il 7 aprile 1995, inizia la produzione della Renault 5. Vendute nel mercato britannico con il nome R5 Gordini a causa della coesistenza della già citata Sunbeam Alpine, i cui diritti in Gran Bretagna saranno successivamente trasferiti a PSA.

Lo stabilimento di Dieppe, che ha prodotto modelli speciali R5 Turbo negli anni ‘80, si concentra poi sulla produzione di sportive marchiate Renault Sport come Clio Williams e Spider e a seguire delle Clio II RS 172 e RS 182 e anche le Clio V6. Contemporaneamente, tra il 1989 e il 1995, si lavora anche a un nuovo modello Alpine, la A710 Berlinetta, che si ferma dopo appena 2 prototipi senza arrivare mai alla produzione a causa dei costi troppo alti del progetto.