Il team che partecipa a Le Mans nel 1978 con la Renault-Alpine A442B è il primo a utilizzare un motore turbo, sperimentato su una versione speciale della A110 guidato da Thérier nel 1972 che visti i buoni risultati induce la Casa a utilizzare questa tecnologia anche per Le Mans.

Intanto, dal 1971 la Casa ha iniziato a cimentarsi anche in competizioni per auto a ruote scoperte, prima in Formula 3 e poi in Formula 2. Tuttavia, senza un motore Renault competitivo, nella F2 il marchio impiega unità Ford-Cosworth e BMW, lanciate come Elf 2 ed Elf 2J. Un motore 2.0 Renault arriva soltanto nel 1976 e permette alla squadra vince il campionato europeo di F2 con Jean-Pierre Jabouille.

L’anno dopo arriva il secondo successo con il team sponsorizzato Martini e René Arnoux alla guida ma Alpine, che nel frattempo è entrata in Formula 1, sceglie di concentrare le energie sulla massima serie e su Le Mans e per il ’78 cede tutto il pacchetto F2 a Willi Kauhsen.