Non c'è dubbio che BMW si sia guadagnata la sua fama alla Dakar. La R 80 G/S del 1980 è ampiamente considerato il precursore delle moderne adventure bike, con una versione appositamente preparata che ha vinto la Parigi-Dakar del 1981 nelle mani di Hubert Auriol.

La BMW ha continuato a vincere la Dakar altre tre volte negli anni '80, prima di produrre alcuni dei mostri più nobili di fabbrica negli anni '90, sia monocilindrici che bicilindrici boxer.

Il successo nelle edizioni del 1999 e del 2000, con Richard Sainct in sella a una F 650 fortemente modificata, ha visto l'introduzione di un modello, la F 650 GS Dakar per il 2000.

Caratterizzata da una grande ruota anteriore da 21 pollici, sospensioni a corsa lunga, grafiche speciali e una sella più alta rispetto al modello standard, il monocilindrico di 652 cc da 50 CV aveva autentiche capacità da fuoristrada e si è dimostrato un modello importante nella diffusione della tendenza delle adventure bike.