Un anno prima della Super Ténéré, nel 1988, la Honda scatenò la sua prima Africa Twin, la XRV 650 RD03.

A cavallo degli anni 80 e 90 del secolo scorso la competizione tra i due marchi giapponesi si faceva sentire oltre che sui circuiti del motomondiale anche sulle sabbie del deserto.

Come suggerisce il nome, la moto ha le sue radici nei rally raid africani, dove ha trovato quattro vittorie consecutive dal 1986 al 1989 con un prototipo NXR750V (successivamente 800), con un dominio schiacciante con Neveu e Lalay e quindi ancora sul gradino più alto del podio fino al 1989, con il bis concesso da Neveu nel 1987, il successo di Orioli nel 1988 e quindi festeggiando con Lalay l’ultimo alloro.

La livrea Rothmans ne esaltava la connotazione sportiva, rendendola un’icona tra le due ruote in partenza da Parigi destinazione Lago Rosa.

I successi africani hanno fatto da volano alla versione stradale che non era del tutto sovrapponibile nell’impostazione tecnica, permettendo così a chiunque di salire in sella e vivere il mito della Dakar.

Nel corso degli anni ha subito diverse modifiche: nel 1988 arriva la Honda XRV 650 Africa Twin realizzata da HRC e in grado di garantire prestazioni soddisfacenti su strada ed in fuoristrada.

Il motore era il bicilindrico a V raffreddato a liquido, già impiegato all’epoca sulla Transalp, da 57 CV a 8.000 giri e 58 Nm a 6.000 giri.

Nonostante l’abbandono della Dakar nel 1989, l’interesse per il segmento delle tuttoterreno di matrice africana non sembrò subire flessioni né da parte degli appassionati né di Honda che nel 1990 sforna la XRV 750, anche per difendersi dall'attacco della Caviga Elefant e della Yamaha Super Téneré.

Nel 1993 l'evoluzione continua con un rinnovo completo nella ciclistica e nella tecnica ma rimane sempre una 750 cc, ma resa più gestibile nella guida e migliorata nelle performance, con la potenza che sale a 62 CV.

Nel 1996 arriva l'ultima versione di questa generazione, in produzione fino al 2002.

La resurrezione avviene nel 2016 quando viene lanciata la Honda CRF1100L Africa Twin, che dal 2021 torna nella storica livrea Pearl Glare White, che gli appassionati conoscono come Tricolour HRC.