passione inglese

Due posti secchi, motore centrale, trazione posteriore. Un mix perfetto per la guida sportiva e soprattutto per una guida divertente. Un mix coronato dal fascino dello stile inglese e da un marchio storico, MG.
Stiamo parlando di TF, il noto roadster che per anni, quando si chiamava MGF, è stato l'unico modello prodotto dalla Casa britannica.
Un modello che ancora oggi, dopo un'importante rivisitazione estetica e meccanica datata fine 2002, rappresenta il simbolo MG. E non si poteva scegliere che lei per celebrare l'ottantesimo anniversario del marchio. Lei, appunto, come base dell'edizione limitata "80th anniversary".

Un allestimento, quest'ultimo, caratterizzato da diverse specifiche estetiche, fra cui meritano menzione i bellissimi cerchi in lega a 11 razze lucide montati su pneumatici differenziati e ultra ribassati. Molto raffinato risulta poi l'abbinamento fra la tinta di carrozzeria nera e la capote di tela rossa; abbinamento richiamato nell'abitacolo dai rivestimenti bicolore di pelle e alcantara con tanto di ricamo "1924 MG 2004", e impreziosito da inserti color alluminio per consolle centrale, pannelli porta e volante. Peccato che queste rifiniture siano di semplice plastica, come di plastica di qualità non proprio eccelsa sono altri dettagli ed assemblaggi. Ma si tratta appunto di dettagli che su questa tipologia di vettura si fanno volentieri passare in secondo piano quando si va a gira la chiave di accensione...

Il sound è cupo e coinvolgente. E inonda l'abitacolo da dietro, poiché lo schema adottato è quello del propulsore centrale; una soluzione ideale in termini di ripartizione dei pesi a garanzia di un ottimo equilibrio dinamico.
Il cuore propulsivo dell'esemplare provato è il 1.8 nella sua variante piu' spinta da 160 puledri. Una cavalleria ricca e sempre disponibile che permette al motore di salire di giri senza incertezze e con una progressione eccezionale. L'ottimo rapporto peso potenza di 6,71 kg al cavallo rende questa TF tremendamente agile. Rapida negli inserimenti in curva, rivela un'aderenza ed un motricità davvero superiore, senza ricorrere alle impronunciabili sigle dei dispositivi elettronici. In questo senso il merito è anche dell'elevata rigidità torsionale del telaio e dell'assetto, altrettanto rigido, rigido con la "R" maiuscola!
Il cambio è abbastanza preciso anche se sconta una certa pastosità. Molto efficace è invece la frenata che, come sulle vetture da pista, è aggressiva e poco modulabile. Sicuramente piacevole per chi ama guidare senza compromessi. I dischi anteriori autoventilati misurano ben 304 mm di diametro e possono contare su quattro pistoncini incorporati su una pinza in lega rinforzata, di colore rosso.
Buono lo sterzo, che grazie all'assistenza elettrica progressiva è leggerissimo in manovra e adeguatamente diretto con l'aumentare della velocità. Peccato per la posizione di guida, decisamente migliorabile e per alcuni comandi della strumentazione non propriamente ergonomici.

Dentro lo spazio è giusto per due persone. Non ci sono vani porta oggetti, eccezion fatta per il pozzetto ricavato sotto il bracciolo centrale in grado di contenere anche due lattine. I sedili sono di tipo sportivo con un'imbottitura ottimizzata per la trattenuta laterale.
La voce confort non si puo' pero' classificare fra i pregi o i difetti della TF, roadster puro e duro per definizione. Chi la compra sa già che sentirà sempre e comunque il rombo del propulsore (tollerabile a velocità di codice) e che dovrà convivere con qualche spiffero di troppo... Fa parte del gioco e del fascino stesso di questa "inglesina doc". Diciamo che viaggiando open air e con i finestrini alzati, le turbolenze sono contenute dal frangivento (di serie sul nostro esemplare), mentre a capote chiusa l'insonorizzazione è sufficiente fino ai 140 km/h.

Diventare "owner" di questa TF in edizione limitata purtroppo non è piu' possibile, visto che i 1600 esemplari prodotti per tutto il mondo sono andati subito a ruba. Ricordiamo comunque che la gamma "di serie" dispone di due cilindrate, 1.6 e 1.8, per quattro livelli di potenza, da 116 a 160 cavalli e che un'ampia lista di optional consente di personalizzare a piacimento questa spiderina, con risultati stilistici praticamente analoghi alla versione speciale da noi provata.

Prezzi interessanti a partire da 21.651 Euro. Per la piu' cattiva TF 160 sono invece necessari 27.361 Euro... ma il divertimento è assicurato!

Fotogallery: MG TF 160 80th Anniversary