Una sportiva "classica" è troppo scomoda? Con la carrozzeria hatchback la francese è anche pratica, ma non estrema (tolta la RS)

C'erano una volta le coupé, tre volumi a 2 porte, con bagagliaio e abitacolo separati, e le berline due volumi a 3 porte, sportive sì, ma con la praticità del portellone e dei sedili abbattibili. La Renault Megane Coupé nel nome appartiene alla prima categoria, nella configurazione di carrozzeria alla seconda, con un accento pronunciato sul lato dinamico della sua natura da hatchback. Una ricetta, quella delle "coupé berlinizzate" che sul mercato non è molto gettonata e ciò rende macchine come la Megane incattivita più esclusive, in un certo senso. In questa video-prova del #perchécomprarla si scoprono i motivi per cui un'auto così può essere interessante e anche i limiti che questa impostazione comporta.

PREGI E DIFETTI

La linea spiovente del tetto rende la parte posteriore dell'abitacolo un po' bassa per chi siede dietro ed è alto, mentre la capacità del bagagliaio non è male. C'è però una soglia di carico molto alta, che non facilita la vita quando bisogna sollevare oggetti pesanti. Gli interni hanno un'impostazione più tradizionale rispetto ad auto più recenti, ma la plancia fa una buona impressione e la risposta dei comandi non è male.

QUAL È LA MIGLIORE?

Scegliendo il motore 1.5 turbodiesel dCi provato non si possono pretendere prestazioni da vera sportiva, mentre i consumi sono sempre contenuti. Meglio scegliere il più potente 1.6 turbodiesel da130 CV. Oppure, al di là delle considerazioni economiche, c'è la sportivissima RS, una delle auto più belle da guidare in assoluto, oltre che - per molti versi- la trazione anteriore più "gustosa".

In ogni caso, vi potete fare un’idea più approfondita su questa macchina e sulle alternative navigando sul nostro Trovauto e consultando il nostro Listino.

Fotogallery: Renault Megane Coupé, perché comprarla... e perché no [VIDEO]