Lunga, larga e vistosa nel traffico, col motore ibrido da 359 CV è una scelta diversa rispetto alle coupé tedesche

Per descrivere a un amico la Lexus LC Hybrid userete quasi di sicuro un "ma" o un "però". Sta a voi costruire la frase nel modo che più riflette il vostro pensiero su questa grossa coupé giapponese, una GT con tutti i crismi che ha caratteristiche diverse dalle principali concorrentii: il suo motore ibrido può essere considerato alla pari di un "ma" (e quindi farle perdere punti) quando non ammettete variazioni sul tema delle granturismo, che devono essere fedeli alla tradizione, o di un "però" (facendogliene guadagnare) nel caso in cui una GT non debba per forza avere un potente benzina. 


Com'è


Al vostro amico direte che la carrozzeria e gli interni della LC 500h (altro nome della LC Hybrid) sono quelli tipici di una granturismo come altre della categoria, a partire dalle quotate BMW Serie 6 Coupé e Mercedes Classe E Coupé. La lunghezza di 4,76 metri, la larghezza di 1,92 metri e lo stile futuristico rendono l'auto molto appariscente nel traffico, dove risalta grazie a dettagli come l'enorme grigia a forma di clessidra, al tetto sfuggente e al montante posteriore rastremato, dettagli comuni a tutte Lexus più moderne. L’altezza di 1,35 metri è maggiore rispetto alle concorrenti e lascia presagire una migliore abitabilità interna, anche se l’abitacolo rimane del tipo 2+2, come da tradizione per una granturismo: i posti anteriori sono comodi non meno che su una berlina, ma in quelli posteriori siedono senza grosse rinunce solo bambini o persone di bassa statura. Anche la plancia ruba l'occhio, perché ha forme diverse rispetto alle rivali tedesche, per via della grossa mensola orizzontale e dei vistosi pomelli ai lati del cruscotto, che il guidatore utilizza per gestire alcuni parametri di guida. I materiali sono di qualità molto elevata e gli assemblaggi sono messi a punto senza sbavature. Dove la Lexus cambia sensibilmente rispetto alle tedesche è nella meccanica, per via del motore elettrico supplementare e del cambio.


Come va


Il motore della Lexus LC 500h è un ibrido da 359 CV, erogati attraverso il benzina V6 3.5 da 299 CV e il modulo elettrico da 180 CV, che promette sensazioni di guida molto diverse rispetto alle granturismo con un tradizionale motore a benzina di grossa cilindrata. È a questo punto che dovete stabilire se utilizzare il "ma" o il "però" nel vostro discorso. La coupé va forte ed è molto equilibrata nelle curve, tanto da non far sentire gli oltre 1.850 chili di peso a secco. Ciò è possibile grazie ad una lunga serie di accorgimenti: ci sono il differenziale autobloccante, le sospensioni controllabili elettricamente e anche le ruote posteriori sterzanti, in grado di migliorare la stabilità o la maneggevolezza a seconda che la LC Hybrid vada forte o piano. Fin qui il “però”. Il “ma” invece potrebbe sorgere a causa della trasmissione, un raffinato automatico a 10 marce che non elimina del tutto la sensazione di trascinamento che si prova guidando le ibride della Toyota (il gruppo di cui la Lexus fa parte): il cambio non è reattivo al pari di un automatico a doppia frizione o con convertitore di coppia e non trasmette sensazioni di guida realistiche, perché in alcune situazioni i giri del motore variano in maniera non lineare rispetto al pedale dell’acceleratore. Lo sterzo però è molto sincero e trasmette un buon feeling di guida, per merito anche del buon lavoro svolto dalle sospensioni.


Curiosità


La coupé giapponese è disponibile con un colore per la carrozzeria realizzato ispirandosi alla Morfo Blu, una farfalla tropicale del Centro e Sud America conosciuta per le sue stupende ali di colore blu metallico. Il colore alla base della vernice (chiamato pigmento) richiede 8 mesi di lavorazioni, 12 passaggi produttivi e 20 ispezioni di qualità. L’effetto ottico, però è senza eguali nel mondo delle automobili: i pigmenti normali riflettono il 50% della luce e il blu Structural poco me-no del 100%


Quanto costa


Il prezzo di 105.500 euro è in linea con la BMW Serie 6 550i da 450 CV e molto superiore rispetto alla più potente fra le Mercedes Classe E Coupé, ma all'equipaggiamento non bisogna aggiungere pressoché nulla: sono compresi i fari a led, le ruote da 20 pollici, il tetto panoramico, gli ammortizzatori a controllo elettrico e lo schermo nel cruscotto da 10,3 pollici. Nel corso della nostra prova della Lexus LC Hybrid abbiamo registrato percorrenze nell'ordine dei 10 km/l (qui la prova consumi completa), di riferimento per un modello con questi ingombri e caratteristiche.


Scheda


Motorizzazione provata: Lexus LC Hybrid Sport+
Quando arriva: già in vendita
Quanto costa: 115.500 euro
Quanti CV ha: 359
Quanto consuma (ciclo combinato): 6,5 l/100 km
Quanta CO2 emette: 148 g/km
0-100 km/h: 5 secondi
Garanzia: 3 anni/100.000 km


 

Fotogallery: Lexus LC 500h, ibrida da paura