Abbiamo toccato con mano la nuova station degli Anelli

A scorrere i listini di gran parte delle Case ci si trova davanti a innumerevoli SUV e crossover, di tutti i tipi e di tutte le misure. Eppure ci sono modelli che resistono alla loro avanzata, come la nuova Audi A6 Avant, la grossa station wagon degli Anelli che si rinnova completamente e non sta a guardare alle mode del momento. Anzi, porta con sé quella classica sportiva praticità che difficilmente troviamo su modelli a ruote alte. Noi l’abbiamo vista da vicino in anteprima e anche se non l’abbiamo (ancora) guidata, ne abbiamo già saggiato le qualità.

Marchio di fabbrica

Per Audi la parola Avant è un qualcosa che dura dal 1977, ovvero quando arrivò la prima Audi 100 Avant. A più di 40 di distanza molto è cambiato ma non è riuscito a intaccare il rapporto tra Ingolstadt e le station wagon. Di generazione in generazione cambiano le misure, che sulla nuova Audi A6 dicono 4,94 metri di lunghezza, tanti ma necessari per far viaggiare tutti e 5 gli occupanti nel massimo piacere e con tutto lo spazio che serve. Non mancano infatti centimetri preziosi che permettono anche ai più alti di stare comodi sia con le gambe sia con la testa, che difficilmente tocca il cielo del tetto. Nel bagagliaio invece ci sono soluzioni furbe come la cappelliera a movimento elettrico o rotaie, ganci e barre telescopiche per suddividere al meglio lo spazio. Spazio che dice da un minimo di 565 a un massimo di 1.680 litri.

Eleganza e hi-tech

Il vero biglietto da visita di una nuova auto ormai è nell’abitacolo, dove soprattutto su un’auto premium come la nuova Audi A6 ci deve essere il perfetto mix tra qualità, eleganza e tanta tecnologia. Beh, qui l’effetto wow è garantito dalla plancia derivata da quella di A8 e A7, con la coppia di monitor touch al centro e un terzo (TFT) davanti al guidatore. Tutto è fatto in maniera impeccabile, con assemblaggi e materiali sempre al top.

Aspettando la RS6

Ma come detto il bello delle station è che alla praticità uniscono sportività e a guardare la nuova Audi A6 Avant, con le sue linee filanti e i dettagli che rimandano alla mitica Audi Quattro che vinceva nei rally, già ce la si immagina in versione RS6. Sogni a parte, per ora ci sono versioni più tranquille, tutte mosse da motorizzazioni mild-hybrid.  

Gallery: Nuova Audi A6 Avant