Alla scoperta della strada statale Regina sul Lago di Como, in luoghi ricchi di fascino, natura e storia con la piccola Crossover

Le dolci strade ai margini di un lago sono perfette in genere per auto senza il tetto, insieme alle quali è possibile godersi il paesaggio e respirare il profumo dell'aria. A parte alcune eccezioni però le cabriolet e spider sono tutte molto larghe, quindi non è sempre facile divincolarsi nei passaggi stretti, come quelli che abbiamo percorso sulla Statale 340 Regina nei pressi del lago di Como. Ecco perché abbiamo scelto un modello agile e compatto per la nuova puntata del Drive in Italy, la rubrica sugli itinerari in Italia, che in questo caso ci vede al volante di un'auto all'apparenza non del tutto indicata per questo genere di percorso: l'utilitaria Ford Fiesta Active, la piccola "quattrometri" che in questo allestimento ha un look da crossover.

Lunga e “tosta” il giusto

In realtà la Fiesta Active non ci ha fatto rimpiangere modelli più esotici ed emozionali, visto che le strade intorno al lago più famoso della letteratura italiana sono molto strette, lente e tortuose, quindi non ideali per gustarsi lo sterzo preciso al millimetro di una spider o la potenza elevata di una cabriolet a quattro posti. Senza contare poi i parcheggi: nei fine settimana 50 cm di lunghezza in più o in meno possono voler dire fermarsi ad ammirare un paesaggio o proseguire delusi, quindi sulla Fiesta (lunga 4,07 metri) non si corre il rischio di dove proseguire. Nemmeno i cambi di pendenza hanno messo in difficoltà la Fiesta, che nel nostro caso era spinta dal motore a benzina EcoBoost a tre cilindri 1.0 turbo, molto elastico anche se non proprio entusiasmante nelle salite più impegnative.

Vai allo Speciale:

I sorpassi dei motociclisti non fanno “paura”

La Statale Regina mette in mostra la sponda ovest del lago e ha un asfalto molto ben tenuto, dove al volante dell’utilitaria tedesca si apprezza il buon equilibrio fra maneggevolezza e assorbimento delle asperità. Qui però la segnaletica stradale è ben tracciata e si possono quindi mettere in funzione i sistemi di assistenza alla guida, a partire dal mantenimento di corsia e del regolatore della velocità adattivo, che rendono la guida molto più confortevole e rilassata nel traffico in colonna della domenica pomeriggio. I sensori per gli angoli ciechi negli specchietti sono d’aiuto quando avete un motociclista nei paraggi, evenienza non certo rara lungo una strada così divertente e soprattutto ben tenuta.

Leggi anche:

Gallery: Ford Fiesta Active Drive in Italy Lago di Como