Personalità sobria ma decisa, tanto spazio e ottimo comfort di viaggio per la "cugina" della Peugeot 3008

Non c’è due senza tre, e lo sanno bene in Opel dove la gamma dei crossover, dopo Mokka X e Crossland X, si è completata - perlomeno per ora - con la Grandland X. Lunga poco meno di quattro metri è mezzo, si posiziona al vertice dell’offerta SUV del marchio tedesco, entrato da qualche tempo nel gruppo PSA. Infatti è con la Peugeot 3008 che condivide gran parte di meccanica e componentistica, ma anche la sua natura da auto trasversale, adatta a essere usata nei viaggi in famiglia così come per i trasferimenti di lavoro. E’ proprio per questi motivi che può essere un’alternativa valida per i privati che stanno facendo un pensierino sul noleggio a lungo termine.

Com'è accessoriata

Opel Italia non ha configurato una versione dedicata espressamente al noleggio, almeno per ora, quindi abbiamo preso in considerazione un allestimento intermedio come l’Innovation che è un’ottima base di partenza in quanto a completezza. Ad esempio, ci sono il clima bizona, l’avviso di uscita dalla carreggiata, il cruise control, i sensori di parcheggio, il portellone elettrico. Quelli da aggiungere attingendo dal listino sono il cambio automatico a 1.600 euro, ideale per aumentare il senso di comfort,  e ancora i fari full LED per migliorare la sicurezza nelle ore notturne. Comodi i sedili certificati dall’associazione ortopedici tedeschi AGR: si può avere anche solo quello del guidatore.

 

Ti potrebbe interessare:

Come si guida

La sensazione di morbidezza di assetto e dei comandi in generale è molto piacevole, senza che questo significhi poco feeling sulla strada. Le sospensioni assorbono davvero molto bene le singole asperità così come quelle ripetute, eppure la taratura degli ammortizzatori consente al corpo vettura, che comunque ha un baricentro piuttosto alto, di non soffrire di rollìo nelle curve veloci. Lo sterzo non è dei più diretti ma questo non pregiudica un buon controllo in ogni condizione, il cambio invece è fluido e molto ben accoppiato al 1.6 turbodiesel da 120 CV. La posizione di guida rialzata e dominante a sua volta migliora la percezione di comodità, ma dietro la visibilità non è delle migliori.

Quanto costa

Sulla vetrina della compagnia di noleggio ALD c’è in offerta proprio la Grandland X della nostra prova, che potete trovare qui per un periodo di tempo limitato. Il contratto prevede il canone mensile di 399 euro e un anticipo di 3.900 euro, tutto iva inclusa, e si riferisce ad un periodo di tre anni e percorrenze per 40.000 km. Nell’offerta sono compresi diversi optional installati sulla Grandland X, come le barre sul tetto e il pacchetto di assistenza alla guida Opel Eye,  e ancora tutte le spese di immatricolazione e bollo, l’assicurazione RC, furto e incendio e danni al veicolo, la manutenzione ordinaria e straordinaria, la gestione delle multe, il soccorso stradale, assistenza dedicata e prelazione su un eventuale acquisto. Sul sito di ALD si può configurare l’offerta con tanti altri servizi extra, così come dare un’occhiata alle tante offerte del momento. I prezzi d’acquisto della Grandland X, invece, partono da 26.000 euro ma la versione da noi considerata parte da oltre 30.000 euro.

Gallery: Opel Grandland X