Un mirato upgrade estetico, motori esclusivamente a benzina e assistenti alla guida più evoluti. Nel suo habitat abbiamo guidato la 110 CV con cambio DSG.

Sono passati quasi quattro anni dal lancio della terza generazione di Skoda Fabia, un modello divenuto ormai fondamentale all’interno della gamma della Casa ceca e che dal 1999 è riuscito a conquistare ben oltre 4 milioni di clienti che però continuano ad avere bisogno di attenzioni. Lo sa ben il Costruttore boemo che oltre a rafforzare i pregi già consolidati della Fabia, primo fra tutti la praticità, con questo restyling punta ad alzare l’asticella dello stille, ma soprattutto ad aggiornare le motorizzazioni aggiungendo poi quella sana dose di tecnologia che oggi è il passpartout per raggiungere il cuore - e gli smarthphone - della clientela più giovane.

Com’è


Compatta, ma incredibilmente versatile. Le dimensioni della Fabia rimangono sul filo dei 4 metri di lunghezza (4 metri e 26 per la Wagon), col bagagliaio che continua a far contenti i clienti più esigenti o dagli hobby ingombrati: il divano posteriore può essere frazionato nel rapporto 60:40 così la capienza passa da 330 a 1.150 litri, che crescono fino ai 530/1.395 della Wagon. Entrambe le carrozzerie hanno ovviamente beneficiato delle medesime attenzioni da parte dei designer di Skoda, ma nulla di rivoluzionario. Nella parte frontale l’occhio cade sul nuovo disegno della calandra associato a gruppi ottici rivisti che, a richiesta, possono essere dotati di tecnologia a LED con la firma luminosa diurna che rimane di serie. Al posteriore invece un occhio allenato noterà il paraurti dal design rivisto, solo un lieve ritocco esattamente come avvenuto negli interni che presentano piccole differenze nella strumentazione e nei rivestimenti dei sedili, volendoli anche in Tecnofibra ArtVelours.

Leggi anche:

Come va

Una gamma motori con le « idee chiare » per quel che riguarda l’alimentazione, per ora, solamente a benzina. Sono infatti tre i motori subito disponibili, tutti 1.000 di cilindrata e con tre cilindri: si parte con l’MPI da 75 CV e si passa al TSI da 95 CV sempre abbinato al  cambio manuale a cinque marce che diventano sei sul TSI da 110 CV, disponibile anche con la trasmissione automatica DSG a 7 rapporti. Il motore MPI da 60 CV con cambio manuale a 5 marce verrà introdotto in un secondo momento. Nei dintorni di Praga, quindi nel suo habitat naturale, abbiamo guidato per pochi chilometri una versione molto improntata alla versatilità, ma con brio, ovvero una Wagon con motore TSI da 110 CV e cambio automatico DSG, in pratica il top della gamma attualmente disponibile. Sempre pronto in basso ma capace anche di un discreto allungo, questo motore associato al DSG potrebbe rivelarsi una scelta azzeccatissima soprattutto in città dove lo proveremo in occasione del consueto perché comprarla. Il cambio a doppia frizione infatti attenua qualsiasi esitazione del 3 cilindri che risulta sempre presente e dall’erogazione vivace, senza mai risultare poco confortevole, anzi.

 

Skoda Fabia sw restyling

Curiosità

Per sottolineare poi la sempre apprezzata inclinazione alla praticità del Costruttore boemo, sulla Fabia troverete il tappetino double-face per il fondo del bagagliaio, un pratico alloggiamento per tablet o smartphone e due porte USB per la relativa carica dei dispositivi, senza dimenticarsi della torcia a LED estraibile nel bagagliaio.

 

Skoda Fabia sw restyling

Quanto costa

Italiani, clienti stilosi ed esigenti, ecco perché anche con l’ultimo restyling della Fabia tornano gli allestimenti Design Edition e Twin Color, sviluppati nel 2016 proprio per il mercato italiano, con le versioni Twin Color Monte Carlo e ScoutLine (sulla Wagon) che rappresentano il top di gamma. Nelle concessionarie dopo l’estate, la Skoda Fabia restyling ha un listino compreso tra i 14.370 euro della MPI da 75 CV in allestimento Business e i 19.720 della 1.0 TSI DSG, mentre per la Wagon si arriva a 20.520.  A richiesta le dotazioni di sicurezza di serie possono esser ampliate con accessori come il radar frontale con funzione di frenata di emergenza, dispositivo per il rilevamento di stanchezza del conducente (Driver Alert), oltre all’assistenza relativa al cambio di corsia.

Skoda Fabia Combi