La piccola dell'Ovale Blu resiste all'attacco di SUV e crossover e si fa in 4, anzi in 5

Da qualche anni le piccole del segmento B sono un po' passate di moda, a causa dell'avanzata inarrestabile dei SUV, tanto che diversi modelli sono usciti di produzione senza essere rimpiazzati. Ford, invece, ha continuato a credere nella sua Fiesta che da più di quaranta anni è una delle regine del mercato europeo. L'ultima generazione si è fatta in quattro per andare incontro ai gusti di tutti e noi per questo perchénoleggiarla abbiamo scelto una Titanium in veste più che mai cittadina, con sotto il cofano il 1.1 aspirato 3 cilindri da 85 CV. Con 4 metri di lunghezza è perfetta per la città, mentre le cinque porte la rendono assai versatile. La apprezzeranno i single e le coppie, ma anche le famiglie di tre componenti.

Com’è accessoriata

La Fiesta di questo perchénoleggiarla è una Titanium, la versione più tecnologia che si riconosce da diversi dettagli estetici e che ha anche una buona dotazione di serie. Ci sono la frenata automatica di emergenza e l'ausilio al mantenimento di corsia, ma è bene scegliere il pacchetto che mette insieme il sistema di infotainment SYNC 3 con il display da 8 pollici e il climatizzatore automatico, perché è molto conveniente e alza drasticamente la qualità della vita a bordo. Anche il City Pack, cioè i sensori di parcheggio, è da prendere in considerazione se usate molto l'auto in città e infine gli alzacristalli posteriori elettrici aggiungono un tocco di classe che solo fino a pochi anni fa era impensabile trovare su una piccola.

Leggi anche

Come si guida

Le Ford hanno tradizionalmente una ottima guidabilità e la Fiesta non fa eccezione. Lo sterzo è preciso e consistente al punto giusto, senza essere pesante in manovra. La frizione è molto leggera e il cambio si manovra bene. Il motore 1.1 aspirato non può fare miracoli, vista la massa di circa 11 quintali e le sole cinque marce, ma in ogni caso svolge onestamente il suo lavoro. I suoi 3 cilindri danno il meglio ai medi regimi, ma non disdegnano di frequentare la parte alta del contagiri, visto che la potenza massima arriva a 6.300 giri/min. Insomma, le prestazioni non sono il pregio principale di questa Fiesta, ma ce n'è a sufficienza per districarsi in città. I consumi, infine, sono onesti ma abbastanza sensibili al carico dell'auto e allo stile di guida, considerando che il motore non ha moltissima coppia.

Quanto costa

Per una Ford Fiesta come quella della nostra prova le tariffe di noleggio pensate da ALD sono basate su un contratto di tre anni con 30.000 km di percorrenza inclusi, per un canone mensile di 265 euro a cui bisogna aggiungere un anticipo di 2.500 euro iva inclusa. In questo pacchetto sono comprese tutte le spese di immatricolazione e bollo, l’assicurazione RC, furto e incendio e danni al veicolo, la manutenzione ordinaria e straordinaria, la gestione delle multe, il soccorso stradale, assistenza dedicata e prelazione sull'eventuale acquisto. Per altri dettagli o per configurare l’offerta economica riservata partite iva vi rimandiamo al sito ALD dove ci sono tutte le offerte del momento. Sul nostro listino trovate invece i prezzi ufficiali che partono da 14.500 euro, mentre la versione che abbiamo considerato costa 17.250 euro, accessori esclusi.

Fotogallery: Nuova Ford Fiesta