Un tester di professione, con un figlio appassionato di motori: mettili insieme su una Ferrari V12 ed ecco l'effetto che fa

"I bambini di oggi pensano solo allo smartphone... si divertono solo con telefoni e tablet"... Quanti ne avete sentiti di luoghi comuni come questi? Una base di verità c'è, ma il punto di partenza andrebbe ribaltato: sono i genitori, spesso, che pur di sgravarsi dai figli, li rimbambiscono davanti a uno schermo. Mettetegli davanti qualcosa di "fisico" (non solo una Ferrari, ovvio), per esempio una pozzanghera, un pezzo di legno o una palla, e vedrete che i piccoli di oggi si sanno divertire come quelli di una volta

Tale padre, tale figlio

Provare auto (e provarne anche di speciali come una Ferrari) per mestiere è un privilegio, oltre che un sogno che si è realizzato... Beh, il secondo, visto che il primo in tutta onestà era quello di fare il pilota di F1. Fortuna nella fortuna è avere un figlio che ha la tua stessa passione.

Ferrari GTC4 Lusso

Insomma, sono un ragazzo fortunato, come canta Jovanotti, perché non solo per lavoro provo macchine, ma mio figlio ha la mia stessa passione e, anche se solo per un giorno, ho potuto portarlo con me pur consapevole del rischio dell’incessante “papà perché…?”.

L'entusiasmo, nonostante non le "abitudini"

Per ovvi motivi, Leonardo, questo il nome di mio figlio, di macchine ne ha già viste tante e alcune anche molto speciali, per così dire. Ma una Ferrari non l’ha mai. E oggi è il grande giorno. Perché non solo ha visto una Ferrari, ma LA FERRARI, intesa come la culla, Maranello, laddove tutte le macchine del Cavallino vengono concepite e progettate, e prendono forma.

Ferrari GTC4 Lusso

Sicurezza vuol dire fortuna

Parlavo prima di fortuna: quella dei bambini di oggi, se si parla di viaggi in auto, si chiama sicurezza. Solo vent’anni fa, era normale vederli in piedi, tra i sedili posteriori, con tutti i rischi che potete immaginare in caso non solo di impatto, ma anche solo di frenata di emergenza.

Oggi purtroppo c’è ancora qualche incosciente che circola in questo modo, ma si tratta di eccezioni. I seggiolini sono obbligatori e largamente utilizzati. E Cybex ne ha fatto uno specifico per il Cavallino: si chiama appunto Cybex per Scuderia Ferrari e fa parte della linea che comprende anche passeggini, marsupio e borsa. 

Ferrari GTC4 Lusso

La Ferrari per chi vuole usarla con i figli

non può che essere la GTC4Lusso. Una GranTurismo a 4 posti, ma soprattuto, se si parla di numeri, è il 12 il protagonista. 12 come i cilindri del suo motore 6.2. 

Una macchina così è la dimostrazione concreta che le automobili, anche su un bambino del 2018, possono avere effetti magnifici. Certo si tratta di un caso limite, di una Ferrari, e il sound di un V12 è più unico che raro. Ma sono convinto che se fatte in un certo modo, anche le auto di domani potranno emozionare. Sì anche quelle alla portata di tutti, se fatte con il cuore.

Fotogallery: Ferrari GTC4 Lusso raccontata a un bambino