Abbiamo guidato l'elettrica più attesa dell'anno laddove è nata. Ecco le nostre impressioni in attesa di ritrovare l'auto in Italia a febbraio

E’ arrivato il momento di parlare di lei, della Tesla Model 3 che ha accompagnato il reportage di Motor1 dedicato alla “Silicon Valley dell’automobile”. Se ci avete seguito, sapete che di chilometri non ne abbiamo fatti pochi, partendo proprio dalla Tesla Factory di Freemont, dove abbiamo ritirato la "nostra" macchina. E in questo video vi condividiamo le impressioni di guida in attesa di provare nuovamente l’auto in Italia, dove si può già ordinare online e le prime consegne partiranno a febbraio.

Una versione “speciale”

L’esemplare protagonista di questo test è una Model 3 Long Range (quella con la batteria più grande), ma con un solo motore e la trazione posteriore. Questa configurazione al momento non è più in produzione perché la gamma è stata semplificata: l’auto è disponibile solo in configurazione “dual motor” con trazione integrale.

Speciale Silicon Valley, il backstage della 4a puntata

In pratica si può scegliere fra la versione con batteria ad “Autonomia Elevata” (Long Range appunto) e quella denominata Performance (con la stessa batteria), omologate in ciclo WLTP rispettivamente per 560 e 530 chilometri. Per ulteriori dettagli sulle specifiche previste per il nostro paese vi rimandiamo a questo articolo.

Nel traffico californiano

L’aspetto interessante della nostra prova è che abbiamo vissuto l’auto a tutto tondo con numerosi spostamenti urbani (a San Francisco) e percorrenze autostradali lunghe e trafficate. Abbiamo apprezzato una volta di più l’efficacia dell’ecosistema Tesla (software in primis), ma siamo rimasti colpiti soprattutto dalle qualità dinamiche della Model 3 che sono davvero di alto livello.

Speciale Silicon Valley, il backstage della 4a puntata

E poi abbiamo provato sulla nostra pelle come la capillarità della rete di ricarica (di Supercharger Tesla in questo caso) rende sostenibile la mobilità elettrica nella vita reale, soprattutto se si fa un uso dell’auto da pendolari, con regolari spostamenti città-fuori città. Fermo restando che si deve avere la possibilità di ricaricare l’auto a casa o sul posto di lavoro.

Il che ovviamente in Europa (e in particolare in Italia) non è affatto scontato e infatti Tesla ha aperto con la Model 3 allo standard CCS, che consente di rifornire la batteria dell’auto anche sulle reti di ricarica al di fuori dei Supercharger Tesla. Ma quello delle colonnine è un altro discorso, amplio e complesso (per tutte le auto elettriche), su cui torneremo.

Speciale Silicon Valley, il backstage della 4a puntata

Vi lasciamo al video della prova che arriva nel giorno in cui sono stati aperti gli ordini e quindi il configuratore online per il mercato italiano.

Tesla Model 3 Long Range RWD

Motore Elettrico
Potenza 287 CV circa
Trazione Posteriore
Accelerazione 0-100 km/h 5,3 secondi circa
Velocità Massima 225 km/h
Consumi 16 kWh/100 km
Autonomia in elettrico 498 km
Prezzo base 49.000 dollari (non più in produzione)

Fotogallery: Speciale Silicon Valley, il backstage della 4a puntata