Upgrade di 30 CV (ora sono 640) e tanta tecnologia in più. È lei la Lamborghini più avanzata sul mercato

La Luna incredibilmente grande e bassa illumina il tracciato e il sound del V10 aspirato da 5.2 litri squarcia il silenzio del deserto del Bahrein. I nostri colleghi americani di Motor1.com sono volati nel Golfo Persico per provare la nuova Lamborghini Huracan EVOLe prime impressioni? I cambiamenti apportati da Lamborghini alla sua sportiva entry level - se cosi possiamo definire un Toro di Sant'Agata - rispecchiano perfettamente ciò che suggerisce il nuovo nome darwiniano.

Non un semplice restyling

Più cavalli, una nuova griglia anteriore o gruppi ottici ridisegnati e qualche millimetro in meno di altezza, molto spesso consistono in questo i restyling di modelli di successo. Mitja Borkert, responsabile del design di Lamborghini, afferma come la Casa emiliana sia "un piccolo marchio che si occupa di vendere auto da sogno, e per gli acquirenti che potrebbero già possedere una Huracan una nuova griglia e poca potenza extra non sono sufficienti per poter sognare. Non sono queste le cose che rispecchiano l'anima supersportiva cuore di ogni Lamborghini che ha persino conquistato, per quanto possibile, la nuova SUV Urus".

Lamborghini Huracan Evo 2019

Il V10 aspirato della Lamborghini Huracan EVO raggiunge ora i 640 CV e 600 Nm di coppia andando ad eguagliare l'estrema Huracan Performante, con ben 30 CV e 40 Nm in più rispetto alla sportiva uscente.

"Ogni cavallo in più deve essere giustificato; Lamborghini aggiunge potenza solo se questa va a migliorare le prestazioni rendendo la macchina più divertente da guidare. L'obiettivo principale della Evo non è quello di raggiungere picchi di potenza incredibili, ma di esaltare la dinamica e le sensazioni di guida".

Sei volte più aerodinamica della Huracan

Nonostante la EVO non benefici dell'aerodinamica attiva ALA della Performante, ogni profilo è stato modificato e migliorato. All'anteriore troviamo un nuovo splitter con un'ala integrata e nuove prese d'aria per aiutare il raffreddamento, carenando allo stesso tempo le ruote anteriori per non causare turbolenze in velocità.

Lamborghini Huracan Evo 2019
Lamborghini Huracan Evo 2019

Anche il sottoscocca è stato ottimizzato, così come la parte posteriore che, sebbene non sembri tanto diversa, riesce a generare sei volte il carico aerodinamico rispetto alla precedente Huracan. I quattro terminali di scarico lasciano il posto a due cannoni gemelli, molto simili a quelli che troviamo sulla Performante e che ricordano le estreme GT3.

Tanta tecnologia al servizio del piacere di guida

Ma è all'interno che si vedono i cambiamenti più grandi. Il nuovo HMI con schermo touch da 8,4 pollici impressiona al centro della plancia - è molto simile a quello che abbiamo già visto sulla Urus - e include tra le tante chicche anche un sistema avanzato di telemetria e un indicatore di angolo di sterzata e distribuzione di coppia sugli assali.

Lamborghini Huracan Evo 2019
Lamborghini Huracan Evo 2019

Tra le novità introdotte sulla Evo c'è il Lamborghini Dinamica Veicolo Integrata (LDVI), un vero e proprio cervello elettronico che monitora costantemente tramite sensori e giroscopi il baricentro della vettura, le ruote, il trasferimento di carico nel rollio, nel beccheggio e nell'imbardata.

Il V10 scende in pista

Scendiamo in pista, finalmente. Il Circuito del Bahrein - dove corrono, tra l'altro, anche le Formula 1 - è perfetto per l'occasione, con i suoi tre lunghi rettilinei, quindici curve e dislivelli che ci fanno apprezzare a pieno la risposta alle alte velocità, l'accelerazione, la frenata e i trasferimenti di carico della Lamborghini Huracan Evo.

Una volta saliti in macchina, si è come calamitati a spingere il pulsante rosso di accensione per risvegliare il grande V10 a pochi centimetri dalle spalle. Esattamente come la Huracan standard, anche la Evo ha tre modalità di guida: Strada, Sport e Corsa. I freni, carboceramici con pinze anteriori a sei pistoncini e posteriori a quattro, restituiscono un ottimo feeling al pedale inchiodando la vettura con il minimo sforzo.

Lamborghini Huracan Evo 2019

Ottimo lo sterzo a rapporto variabile, fin da subito molto intuitivo e diretto, così come il cambio a doppia frizione a sette rapporti che in Corsa regala veri e propri calci alla schiena. Già in modalità Sport si sente come la trazione sia prevalentemente posteriore, con il retrotreno della EVO che tende a scivolare senza fatica sparando pezzi dei Pirelli P Zero Corsa di serie ovunque. Nonostante questa tendenza però l'auto è sempre sotto controllo.

Quando la Lamborghini Huracan EVO arriverà sul mercato nel corso dell'anno (ecco tutte le altre novità in arrivo) rappresenterà il Toro più avanzato di sempre, divertente, emozionante e dalla doppia personalità, tranquilla e alla portata di tutti ma allo stesso tempo estrema e affilata su pista.

Lamborghini Huracan Evo

Motore V10 da 5.2 litri
Potenza 631 CV
Trasmissione Doppia frizione a sette rapporti
Trazione Integrale
Accelerazione 0-62 mph 2,9 secondi
Velocità Massima 323 km/h
Peso 1.421 kg
Posti a sedere 2
Prezzo base 184.034 euro

Fotogallery: Lamborghini Huracan Evo, la prova in pista in Bahrein