Tre minuti, 180 secondi: McDonald's ci ha lanciato questa sfida tra una consegna McDrive e una gymkhana tra coni e birilli

Se vi dico Fast, cosa vi viene in mente? 

Fuori in 180 secondi. Il nome vi ricorda qualcosa vero? Già, il film con Nicholas Cage e Angelina Jolie intenti nel prendere, diciamo così, in prestito cinquanta macchine in una notte, mantenendo una media di un'auto ogni minuto. Adrenalina, divertimento, derapate e passione a fiumi scorrevano lungo quella pellicola. Ecco,  auto e cronometro, due elementi che, per appassionati di motori come noi, rappresentano la sfida, il brivido, il divertimento con un volante tra le mani.

Lo sa bene evidentemente anche McDonald's che ci ha voluto lanciare una sfida...alla sua maniera! Un duello all'ultimo secondo utile che noi abbiamo raccolto. 

Tre minuti

Il guanto di sfida è presto lanciato, ed è per questo che, da una redazione giornalistica ci siamo ritrovati proiettati in uno spiazzale. Sarà questo il nostro circuito, con la corsia McDrive a far da griglia di partenza. Proprio lì, come una segnalazione box, scorgiamo quel che ci attenderà: McDonald's sfida qualsiasi cliente nel ricevere una comanda entro tre minuti. Qualora il servizio non venisse completato entro il tempo limite, si può ricevere un premio in omaggio.

Noi, che viviamo di pane e motori, abbiamo accettato la loro sfida. Di più, abbiamo deciso di rilanciare...alla nostra maniera, con una sfida che verterà su due fronti. La cucina di un McDonald's da un lato, il percorso di una Gymkhana dall'altro. Una sfida a colpi di "gas", ognuno alla propria maniera: per noi l'affondo sul pedale sotto il nostro piede destro, per loro la coordinazione e la velocità nel preparare e confezionare il nostro menù. 

Fuori in 180 Secondi
Fuori in 180 Secondi

Crew Motor1.com VS Crew McDonald's

Le loro armi son ben note. Già, ma la nostra? Quattro ruote, poco peso, tanta potenza. Sì, avete intuito di cosa stiamo parlando. Lei è una Kit Car. un'automobile assemblata partendo da kit prodotti da piccole realtà e costruttori sparse in giro per il mondo. E' un fenomeno molto forte sopratutto nei paesi anglosassoni, e che vivono di essenzialità, semplicità, pochi fronzoli e tanto divertimento. Un'auto - come un panino - assemblata.

Il suo nome? Raw Striker, ruote scoperte piuttosto nota in Italia. 590 Chili per oltre 250 CV con l'ultimo step evolutivo con il VTEC della Honda S2000. E poi, differenziale autobloccante, sterzo diretto e immediato. Le ruote posteriori? Praticamente ad un millimetro dal sedile. Insomma, si tratta di un mezzo che serve semplicemente ad un obiettivo: puro divertimento su quattro ruote. Il resto? totalmente ed assolutamente superfluo.

Fuori in 180 Secondi

Ed allora, il menu della giornata è presto detto. Fuori in180 secondi. Da un lato la Crew di McDonald's dovrà approntare il nostro ordine, dall'altra la Crew di Motor1.com dovrà percorrere per ben due volte il percorso della gymkhana tra coni e birilli.

Chi l'avrà vinta? Pronti con il cronometro?

 

 

*La Sfida McDrive è valida nel periodo 31 gennaio-10 febbraio 2019

Advertorial

Fotogallery: Fuori in 180 Secondi