È una delle city car più apprezzate degli ultimi tempi. Scopriamo allora insieme cosa piace, e cosa no della piccolissima tedesca

Non c’è niente da fare, la up! è un’auto che fa simpatia, oltre, naturalmente, a essere stata ben pensata e concepita dal Walter da Silva. Ha riportato il marchio Volkswagen a dire la sua fra le utilitarie, dopo il successo di Lupo e il mezzo flop della Fox. Esteticamente è da sottolineare l'equilibrio fra carrozzeria e superficie vetrata e la quasi totale assenza di sbalzi con le ruote praticamente agli angoli del corpo vettura che lasciano davvero molto spazio per gli interni. Originale dietro, il portellone scuro in cristallo e le luci a LED con disegno spezzato.

Pregi e difetti

Non vi sveliamo in anticipo tutto quello che raccontiamo nel video. Ma vi anticipiamo che l’uso degli spazi è sicuramente uno dei motivi per cui vale la pena di fare un pensiero sulla up!. A dispetto di dimensioni esterne molto contenute, infatti, la piccola tedesca vanta un bella abitabilità interna e, soprattutto, un bagagliaio da far invidia anche ad auto di segmento superiore.

Volkswagen up! restyling

Nonostante le 5 porte però non è molto pratica in caso di bambini con gli attacchi isofix un po’ nascosti e alcune difficoltà nel sistemare i passeggini più ingombranti. Ci piace molto anche l’utilizzo della tecnologia con il supporto per lo smartphone che attraverso la app dedicata si trasforma in infotainment.

Volkswagen up! restyling

Sulla meccanica niente da ridire: il matrimonio 1.0 3 cilindri cambio a 5 marce in città è l’ideale. La visibilità è ottima in tutte le direzioni, lo sterzo è leggero per le manovre, ma sempre preciso così come il cambio. Anche quando la velocità aumenta, la up! si risulta sempre sempre precisa, anche per quanto riguarda lo sterzo che ha una bella progressione naturale. Il tre cilindri mantiene un bella spinta, è vero si soffre un po’ il rumore, ma non si può avere tutto!

Volkswagen up! restyling

Quanto costa

La up! è disponibile in 3 livelli di equipaggiamento. Già dal livello base ci sono di serie: frenata automatica d’emergenza, la chiusura centralizzata, le luci diurne a LED e il sistema radio compatibile con l’applicazione per cellulare.

Salendo di gamma troviamo anche i sensori di parcheggio, il clima manuale (che comunque è un optional anche per la base) e i fendinebbia. Al top di gamma ci sono volante e cambio in pelle. Si parta da poco meno di 12mila euro fino a circa 15mila. Se poi volete divertirvi con la versione GTI da 115 CV mette in conto quasi 18mila euro.

Fotogallery: Volkswagen up!, restyling hi-tech