Come va la nuova berlina coupé compatta di casa BMW, attesa nel 2020

Gran Coupè è la sigla che, da alcuni anni, contraddistingue le berline-coupè firmate BMW. Dopo le sorelle maggiori, serie 4 e serie 8, anche la serie 1 si allunga e riceve due porte in più. Dopo averla vista durante i test al Nurburgring, i nostri colleghi americani hanno avuto modo di "saggiare" in anteprima su strada la BMW Serie 2 Gran Coupé. Ecco com'è e come si comporta.

BMW Serie 2 Gran Coupè, la prova del prototipo

Sale la capacità di carico

Basata, in realtà, sulla nuova serie 1, dedicata ad un pubblico giovane, che ha qualche esigenza in più di spazio. Ha infatti un baule più capiente. Vista dal vero e senza camuffatura il frontale appare più basso della 5 porte e con nuovi fari a LED più affilati. Al posteriore spiccano i nuovi fanali a sviluppo orizzontale della Casa, e un piccolo spoiler, probabilmente riservato alla versione più sportiva.

2020 BMW Serie 2 Gran Coupé Prototype: First Drive

Stessa auto, due anime

Provata sia in versione M235i, da 306 CV, che in versione 228i, da 231 CV. La prima, dall’animo più corsaiolo, risulta essere molto precisa in curva. Assetto piatto, sterzo diretto e trazione integrale. Un mix perfetto per divertirsi. Grazie al differenziale a slittamento limitato di serie per questa versione, offre una grande trazione 

2020 BMW Serie 2 Gran Coupé Prototype: First Drive

La seconda più turistica, con uno sterzo più morbido e un assetto stabile, ma confortevole. Convince grazie ad un'elettronica meno invasiva. Costi di acquisto e gestione più contenuti la faranno preferire nel nostro mercato. 

Entrambe dotate dell’ottimo e collaudato cambio automatico ZF ad 8 rapporti. Veloce e preciso, in grado di gestire la potenza, erogata dal motore, sempre con la giusta marcia. 

2020 BMW Serie 2 Gran Coupé Prototype: First Drive

Sarà presentata all'inizio del 2020, avrà il compito di contrastare la CLA di Mercedes-Benz e l’Audi A3 Sedan.

Fotogallery: BMW Serie 2 Gran Coupè, la prova del prototipo