Si rinnova nell'estetica e nei contenuti. Una nuova taratura dell'assetto lo rende più piacevole da guidare

È vero, dalle nostre parti non se ne vedono molti su strada. Eppure l'RX è il modello di Lexus più venduto al mondo, nonché uno dei più importanti. Quando arrivò sul mercato la prima generazione nell'ormai lontano 1998, ha rappresentato il primo esempio di SUV premium al mondo, mentre la seconda serie del 2005 ha costituito la prima volta di un SUV ibrido di segmento premium.

Ora il modello a “ruote alte” di punta del costruttore giapponese, giunto ormai alla quarta generazione, si aggiorna tanto nello stile quanto nei contenuti, arrivando sul mercato proprio in occasione dei 30 anni di vita del marchio.

Com'è fuori

Non si tratta di una nuova generazione, bensì di un restyling mirato, per quanto riguarda la parte estetica, a rinfrescare le linee di un modello che, con la quarta serie, è sul mercato ormai dal 2015. In generale, le proporzioni della RX sono rimaste invariate, con una lunghezza di 4,89 metri, una larghezza di 1,89 e un'altezza di 1,68 metri.

Lexus RX 450h 2020

A cambiare, fuori, sono i dettagli. Tema centrale della parte frontale rimane la grande calandra “a clessidra”, ora con una trama più articolata e dal sapore sportivo. Cambia anche il disegno del paraurti che, soprattutto se si sceglie la variante F-Sport, sfoggia prese d'aria di dimensioni maggiori, così come inedito è il disegno dei grandi cerchi in lega.

Modifiche di fino ad essere sinceri, che ad un occhio poco attento potrebbero anche passare inosservate. Ciò che spicca di più, invece, sono i nuovi gruppi ottici con tecnologia full-LED (anche dietro), che nella parte frontale assumono una forma più sottile e affusolata.

Com'è dentro

Anche per gli interni i ritocchi a livello estetico sono stati minimi. L'unica grande novità è rappresentata dal debutto di un nuovo sistema di infotainment che assicura una maggiore interazione con gli smartphone, grazie alla compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto.

Curioso il fatto che nonostante lo schermo sia touch, i tecnici Lexus abbiano comunque lasciato il touchpad sul tunnel centrale. Per il resto, gli interni della RX si confermano di buona qualità e molto spaziosi anche per chi viaggia dietro, mentre il bagagliaio assicura una capienza che va da 453 a 924 litri.

Lexus RX 450h 2020

Piacere di guida

Ma se l'estetica della RX non è poi così cambiata, lo stesso non si può dire di ciò che è nascosto sotto la carrozzeria. No, non stiamo parlando del powertrain. Quello rimane quello di sempre, costituito da un propulsore V6 di 3,5 litri abbinato a due motori elettrici, uno montato sull'asse anteriore e uno su quello posteriore, per una potenza complessiva di 313 CV, sufficienti a raggiungere i 100 km/h in 7,7 secondi e di arrivare fino a 200 km/h di velocità massima.

Ma le vere novità sono quelle legate al telaio e alla messa a punto delle sospensioni. Nuovi punti di saldatura hanno reso la scocca più rigida, mentre la taratura tutta nuova del comparto sospensivo, ha reso la RX più piacevole da guidare anche in mezzo alle curve, dove mette in luce un rollio meno accentuato che in passato, camuffando bene una stazza che supera di slancio le 2,2 tonnellate.

Lexus RX 450h 2020

Per quanto riguarda il propulsore, il 3,5 litri si conferma un'unità da usare in souplesse più che da spremere accanendosi sull'acceleratore. Meglio essere delicati sul gas e lasciare che il sistema ibrido lavori al meglio per contenere i consumi, permettendo anche di viaggiare in modalità completamente elettrica per alcuni chilometri. L'unica nota stonata resta il cambio CVT, che quando si cerca un po' di potenza magari per un sorpasso, trasmette una forte sensazione di “trascinamento”.

Comfort

Non preoccupatevi, nel caso della Lexus RX assetto più rigido non significa meno comfort. Anzi, per i tecnici giapponesi, un'auto confortevole non è necessariamente un'auto “morbida”. Sul SUV ibrido di Lexus la comodità la si percepisce nella neutralità con la quale la macchina affronta le curve, rimanendo piatta e limitando il più possibile il “coricamento”.

Così come la si percepisce dalla progressività con la quale le sospensioni assorbono buche, dossi e asperità varie, o da quando i vari rumori generati dal propulsore e dal rotolamento degli pneumatici sia tenuto lontano dall'abitacolo.

Lexus RX 450h 2020

Curiosità

Con il restyling della quarta generazione della Lexus RX debutta l'inedito sistema Bladescan. Si tratta di un'ulteriore evoluzione dei fari a LED, che ora grazie all'utilizzo di due specchi rotanti che mantengono in costante movimento i fasci di luce (a frequenze tanto alte da essere impercettibili dall'occhio umano), è in grado di illuminare la strada in maniera più efficace, rilevando un ciclista a 56 metri di distanza, rispetto ai 32 metri del sistema vettoriale in uso fino ad ora. Inoltre, muovendo i coni di luce in maniera più fluida, non si rischia mai di abbagliare chi sopraggiunge in direzione opposta, pur potendo contare su una forte profondità di illuminazione.

Lexus RX 450h 2020

Quanto costa

I prezzi della nuova Lexus RX 2020 non sono ancora stati ufficializzati. Il listino è attualmente in fase di approvazione e dovrebbe essere pubblicato il 18 ottobre. In ogni caso, i primi esemplari arriveranno in concessionaria verso la metà di novembre, mentre il primo porte aperte per il pubblico è previsto per il weekend del 23 e 24 novembre.

Lexus RX

Potenza 313 CV
Prezzo base n.d.
Consumi 12,5 - 13,2 km/l
Emissioni 180-172 g/km
Accelerazione 0-100 km/h 7,7 secondi

Fotogallery: Lexus RX 2020, la prova su strada