Con un look tutto nuovo, si propone come alternativa ai SUV premium. Guidabilità e finiture al top, dotazione da integrare a pagamento

Fino a qualche anno fa erano un grande classico, ora sono quasi l'eccezioneLe wagon hanno subìto l'avanzata dei SUV forse più degli altri tipi di carrozzeria visto che, prima dell'arrivo delle sorelle "a ruote alte", erano loro l'emblema della praticità e dell'auto per famiglia.

Le cose sono decisamente cambiate, eppure c'è uno zoccolo duro di clientela che non intende rinunciare ad una familiare vecchio stampo, specie se sul cofano troneggia un brand prestigioso. Proprio a questi si rivolge l'Audi A4 Avant del 2019 che si è rinnovata profondamente per rimanere uno dei punti di riferimento della sua categoria. La scopriamo in questo #PerchéComprarla. 

Pregi e difetti 

Se generalmente, in occasione degli aggiornamenti di metà carriera, le Case si limitano a cambiare le "parti molli" e lasciare pressoché invariata la carrozzeria, sull'A4 Avant 2019 le cose hanno preso decisamente un'altra direzione. Il frontale è tutto nuovo, molto diverso da prima e in linea con quello che è il più recente linguaggio stilistico dei Quattro Anelli.

Fotogallery: Audi A4 Avant restyling (2019)

Osservando la fiancata si vede come anche i lamierati siano nuovi: molto d'effetto i solchi laterali che sovrastano i passaruota. Dietro, ora il feeling è quello di A6 Avant, con una grande presenza su strada. Oggi più di prima, insomma, il design della A4 Avant convince, specie se abbinato ad un colore così vivo come quello della prova e un allestimento "pepato" come l'S-Line Edition. 

Audi A4 Avant 2019
Audi A4 Avant 2019

Apri la maniglia, sali a bordo e sei immerso nel meglio del "made in Ingolstadt". Sembra quasi l'abitacolo di un'ammiraglia per la cura dei dettagli, degli abbinamenti e soprattutto dei feedback che ogni materiale o comando trasmette al tatto, all'udito e alla vista. Certo va detto che, per raggiungere questi livelli di dotazione, bisogna mettere mano al portafogli e attingere alla lista di optional a pagamento: troppi si pagano a parte, alcuni dei quali, su un'auto di questa categoria e prezzo, avrebbero dovuto essere di serie, come la retrocamera. 

Audi A4 Avant 2019

Vasto, regolare e sfruttabile il bagagliaio, nella norma per quanto riguarda il volume di carico (parliamo di 495 litri). Molto intelligente la cappelliera che si ritrae autonomamente quando si apre il portellone, deludente invece il fatto che lo spazio non sia organizzato sotto il piano di carico. Seduti dietro, in due, c'è davvero poco di cui lamentarsi. Magari non c'è spazio per fare stretching, ma anche i viaggi più lunghi saranno confortevoli. In tre il discorso cambia, perché il tunnel centrale è davvero molto ingombrante.

Audi A4 Avant 2019
Audi A4 Avant 2019

Non male la maneggevolezza in città per un'auto di queste dimensioni (è più lunga di 4,7 metri) ma è imboccato il casello che la A4 Avant mostra la sua vera natura, in realtà piuttosto dichiarata: è un vero e proprio incrociatore da autostrada. Il 2.0 turbodiesel della nostra prova, con una potenza di 190 CV, è in grado assicurare un livello di fluidità di prim'ordine, grazie anche all'abbinamento con il 7 marce a doppia frizione, sempre dolce e rapido. Anche l'insonorizzazione è molto curata, basti pensare che all'anteriore sono installati i doppi vetri. 

Audi A4 Avant 2019

Solido l'assetto, forse troppo in città su questa S-Line Edition con cerchi da 19", ma compatto quanto basta per esaltare le doti dinamiche della A4 Avant anche tra le curve, dove si apprezza la taratura variabile dello sterzo in base alle 5 modalità di guida che intervengono anche su assetto e erogazione. Ciliegina sulla torta, la trazione integrale permanente Quattro: è vero, fa aumentare il peso e i consumi, ma garantisce un grip elevatissimo. 

Quanto costa 

Il listino si apre con i 36.500 euro richiesti per la berlina, che diventano 37.100 euro per la Avant nell'allestimento base. La gamma è molto ampia per motorizzazioni e allestimenti. Al vertice ci sono le più "spinte" S4, da circa 75.000 euro, e la RS4 che parte da 90.000. Questo senza considerare pacchetti e optional, tra i quali non bisogna dimenticare il Pack Tour, con i dispositivi di ausilio alla guida.