Modifiche di dettaglio esteriormente, che nascondono però un'auto capace di abbinare i suoi dettami tradizionali - simply clever - con l'evoluzione ibrida plug-in.

Il mercato delle berline in Italia non è tra i più floridi, eppure la Skoda Superb in Europa è una vettura chiave per la Casa boema. Di più, la Superb è una vettura talmente importante da essere pioniera in quel piano di elettrificazione che Skoda ha impostato da qui al 2022 con l'introduzione di dieci modelli.

Tre generazioni - ed un restyling - dopo la "rinascita" del modello Superb, la berlina si fa promotrice del mondo elettrico aggiungendo una sigla: iV. Questo è il punto nodale di un restyling molto più di sostanza che di forma, figlie di una generazione di mezzo che affinano, senza rivoluzionare, mantenendo bene a mente il proprio caposaldo. Quale? Ovviamente il simply clever.

Fotogallery: Skoda Superb iV

Com’è fuori

Restyling dicevamo, anche se la modifica è di dettaglio. Nuova la mascherina anteriore, ora più lunga, all'interno della quale, tramite apposito sportellino, si accede alla spina elettrica per la ricarica dell'unità ibrida. Una mascherina che unisce i fari anteriori, ora a matrice di Led, posti sotto ad un cofano piatto e ben evidente.

Nuovi anche i cerchi, per migliorare la penetrazione aerodinamica, così come lo sviluppo dei gruppi ottici posteriori. Uno stile che non stona e che si sviluppa su quattro allestimenti che ne tracciano la personalità: la base Executive con cerchi da 17 pollici, la SportLine, la Style e la Laurin & Klement.

Com'è dentro

La sostanza supera la forma. Ed infatti, i grandi cambiamenti sono sotto il cofano. o meglio, sono sul pianale, dove è stipato il pacco batterie in posizione centrale posteriore. 168 celle agli ioni di litio con una capacità di 13,4 kWh.

Potenza elettrica? 85 kW, che abbinati al 1.4 turbo benzina da 156 CV, offrono un complesso di 218 CV. Il tutto abbinato al cambio DSG sei rapporti. Una propulsione che può essere utilizzata principalmente in elettrico, in ibrido con anche la gestione stessa della ricarica automatica o manuale, o in versione più sportiva, chiedendo tutta la potenza subitanea alla vettura.

Skoda Superb iV, prima prova

Risultato? Gestione oculata tra prestazioni e consumi, il tutto in un ambiente comfortevole, pratico, con giuste rifiniture ed assemblaggi. Piacevole l'interazione con i sistemi ADAS di livello 2 attraverso il monitor centrale, meno attraverso la leva dietro la corona del volante.

Il bagagliaio? Capiente certo, ma rispetto alla sorella endotermica perde 140 litri di spazio, raggiungendo quota 550.

Piacere di guida

La Superb piace per la sua versatilità dinamica. Spinge bene sin da subito, sopratutto se il comparto batterie è carico e la mappatura è in sport. A quel punto, i 218 CV si avvertono immediatamente. Più equilibrata in modalità ibrida o addirittura elettrica. Con quest'ultima, procede in sola modalità iV sino a 140 km/h. Discorso diverso per l’ibrido, dove si può ottimizzare l'efficienza delle due unità.

Skoda Superb iV, prima prova

Grazie anche alla distribuzione dei pesi, un assetto rigido, con un rollio contenuto, un affondo ed uno smorzamento ben controllato, la Superb IV permette una guida comoda ed efficace, combinata con uno sterzo preciso e ben calibrato, ed un cambio a doppia frizione DSG fluido e rapido, senza momenti di vuoto negli innesti. Fluido come fluido è l'innesto dell'unità elettrica grazie ad una frizione a supporto. Il tutto in un ambiente ben insonorizzato.

Comfort

Un contributo importante al comfort di guida, è dato non solo dalla buona insonorizzazione, ma anche dai sistemi di ausilio alla guida (ADAS) che sono tarati con la giusta soglia di intervento e senza risultare troppo invasivi, specialmente in mezzo al traffico urbano ed extraurbano.

Presenti dunque l’adaptive cruise control, il riconoscimento della stanchezza, il lane ed il front assist, quest’ultimo con funzione predittiva verso i pedoni, sensori di parcheggio ed il traffic jam assistant.

Curiosità

Parliamo di tempi di ricarica. Niente corrente continua: il pacco batterie ha una capacità di 13,4 kWh e 13 Ampere di intensità. Può essere ricaricato tramite wallbox in circa 3 ore e mezza, mentre con una comune presa domestica da 2,3 kW si arriva a 6 ore. Il tutto, gestibile tramite un'app chiamata Skoda Connect.

Quanto costa

Il listino della berlina parte da 39.400 euro in versione Executive, mentre per Superb Wagon Executive servono 40.500 euro. Tra l’altro, la Superb gode in versione ibrida plug-in degli incentivi statali previsti dall’Ecobonus, in questo caso di 2500 euro con rottamazione, e millecinque senza. Già preordinabile è Disponibile dal primo trimestre 2020.

 

Skoda Superb iV

Motore 1.4 TSI 4 cilindri turbo benzina
Tipo di ricarica ibrido plug-in con Wallbox e presa elettrica
Batteria 168 celle da 13,4 kWh
Lunghezza 4869 mm
Altezza 1468 mm
Larghezza 1864 mm
Peso 1861 kg in ordine di marcia
Trasmissione DSG 6 rapporti
Prezzo base 39.400 euro