TAG entra nel vivo con un itinerario tra curve e leccornie (culturali e gastronomiche) fra Romagna e Toscana... a bordo di un Toro di pura razza Emiliana!

Con “Torneremo A Guidare”, pensateci, ne abbiamo già passate tante, in poche settimane. Un movimento che vi ha visto protagonisti sulle nostre pagine Facebook, Instagram e di cui abbiamo parlato con le personalità che creano automobili e che vivono di automobili.

Ora, però, è giunto il momento di fare un passo in avanti: oggi finalmente Torniamo A Guidare e, per festeggiare questa rinnovata libertà, cosa c’è di meglio di un itinerario speciale a bordo di un’auto speciale?

Torniamo a guidare!

Il motto qui è “Guidare per Guidare”, riprendendo possesso delle fantastiche strade di cui l’Italia è ricca, con ogni itinerario può essere assaporato con qualsiasi auto senza la necessità di “andare forte” ma cercando di vivere la sintonia tra strada e meccanica.

Il protagonista deve rimanere quindi il percorso che non dev’essere per forza “famoso”, ma di qualità, come quello che vi stiamo condividendo oggi.

Se avete una giornata libera, o anche meno, non perdetevi questi circa 90 km di strada che si coprono in circa 2 ore o poco più se volete includere una o due pause foto e caffè.

Tra l’ingresso dell’Autodromo di Imola e le splendide colline Romagnole che si uniscano a quelle Toscane si sviluppa “la guidata” che vi sto presentando: si parte puntando Codrignano, poi Fontanelice deviando per Casola Valsenio e poi via verso Palazzuolo su Senio, che ci introduce a una sessione ricca di curve fino a Marradi.

Si ripunta poi la costa adriatica verso Brisighella, con la tappa gastronomica finale nelle sue vicinanze, in località Villa Vezzano presso l’Agriturismo "Rio Manzolo", celebre per le sue prelibatezze tipiche romagnole.

Huracan Evo: voto 10 o voto 2?

Non serve per forza una supercar per gustarsi i nostri itinerari preferiti, però se in garage vi trovate una Lamborghini Huracan EVO RWD allora la giornata potrebbe prendere una piega più “potente”.

Fotogallery: Lamborghini Huracan EVO RWD fra la Romagna e la Toscana

Per tornare ai numeri iniziali, “10” sono infatti i cilindri che sguazzano in 5,2 litri di cilindrata, mentre “2” sono le ruote motrici che portano 610 CV al posteriore.

Un’auto strepitosa da guardare e da guidare che fa subito pensare alla Valentino Balboni di qualche anno fa, un V10 dalle prestazioni incredibili che riesce a emozionare con facilità anche su strada.

Lamborghini Huracan EVO RWD fra la Romagna e la Toscana
Lamborghini Huracan EVO RWD fra la Romagna e la Toscana

L’habitat di questa Huracan è naturalmente la pista, ma se è fuori dal circuito che avete la fortuna di guidarla, scoprirete che il vigore e la corposità di questo V10 sapranno sostenervi anche in modalità “strada”.

E questo senza aizzare in maniera scorbutica la cavalleria, ma concedendosi solo qualche moderato allungo dove concesso, sempre accompagnati però da un tenore capace di echeggiare per ogni vallata che attraverserete!

Itinerario

Regione Emilia-Romagna e Toscana
Tappe Codrignano, Fontanelice, Casola Valsenio, Palazzuolo su Senio, Marradi, Brisighella, Villa Vezzano
Distanza Circa 91 km
Durata Circa due ore (senza soste)

Scheda tecnica auto

Modello Lamborghini Huracan Evo RWD
Motore 5.2 V10 90°
Cambio Doppia frizione a 7 rapporti
Trazione Posteriore
Potenza 610 CV @ 8.000 giri/min
Coppia 560 Nm @ 6.500 giri/min
Accelerazione 0-100 km/h 3,3 secondi
Velocità massima 325 km/h
Peso 1.389 kg