Evoluta più che rivoluzionata, resta un riferimento per dinamica di guida. Fa incetta di tecnologia, ma l’ergonomia è da migliorare

Ci sono auto che sono diventate icone. È successo per la Porsche 911 a livello mondiale, per la Ford Mustang in America e, dalle nostre parti, per la Volkswagen Golf. Ecco perché ogni volta che viene presentata una nuova generazione, le attenzioni di tutti, appassionati e non, vengono catalizzate.

Dopo circa anni, la berlina media per eccellenza è stata rinnovata profondamente. Non si può parlare di modello completamente nuovo, in realtà, perché la base resta la MQB del gruppo Volkswagen, piattaforma modulare che è stata aggiornata e che continua a garantire elevate doti dinamiche.

Le novità però non mancano perciò le vediamo in rassegna in questo #PerchéComprarla.

Pregi e Difetti

Ci piace Non ci piace
+ Feeling di guida - Comfort acustico
+ Ricercatezza dell'abitacolo - Quinto posto
+ Dotazione tecnologica - Tasti a sfioramento
+ Funzionamento ADAS  

Voto finale: 7.9/10 ★★★★★★★★☆☆

La Golf alza l'asticella su tanti aspetti, diventando - o meglio confermandosi - il punto di riferimento per la categoria. Lo stile divide più che in passato, ma una volta a bordo c'è da rimanere a bocca aperta per l'impostazione dell'abitacolo, per la cura costruttiva e per le attenzioni di stile.

L'ergonomia di certi aspetti, invece, lascia a desiderare, così come l'abitabilità per il quinto passeggero che si accomoda sul posto centrale. Molto piacevole il comando di sterzo che dialoga alla perfezione con un assetto tarato per privilegiare comodità e divertimento in curva allo stesso tempo. Alle andature veloci, però, il comfort acustico è migliorabile. Per quanto riguarda la sicurezza, ecco la valutazione dell'EuroNCAP.

La pagella

 

Volkswagen Golf 1.5 eTSI Style

 

Bagagliaio e Spazio

7/10 ★★★★★★★☆☆☆

Infotainment e Comandi

8/10 ★★★★★★★★☆☆

Qualità percepita

9/10 ★★★★★★★★★☆

Guidabilità e Comfort

8/10 ★★★★★★★★☆☆

Consumi e Autonomia

8/10 ★★★★★★★★☆☆

Sicurezza e ADAS

8/10 ★★★★★★★★☆☆

Dotazione di serie

8/10 ★★★★★★★★☆☆

Rapporto Prezzo / Equipaggiamento

7/10 ★★★★★★★☆☆☆

Le rivali dirette

Dimensioni, bagagliaio e spazio

Al contrario di tutte le concorrenti, fatta eccezione per la Peugeot 308, la Golf resta al di sotto dei 4,3 metri di lunghezza. Per la precisione misura 428 cm, cioè 2 in più rispetto a prima. Se si considera che il passo è cresciuto di 1 cm, a vantaggio di chi siede dietro, è facile capire perché il bagagliaio è rimasto lo stesso della precedente generazione, cioè capace di 380 litri, un valore che resta comunque tra i migliori del segmento.

L'abitabilità per quattro adulti è altrettanto buona, ma il quinto passeggero soffrirà parecchio lo schienale centrale duro, il divano poco sagomato e un tunnel di trasmissione particolarmente ingombrante.

Nuova Volkswagen Golf
Nuova Volkswagen Golf

Le misure

 

Fuori

 

Lunghezza

4,28 metri

Larghezza

1,79 metri

Altezza

1,45 metri

Passo

2,63 metri

Dentro

 

Bagagliaio

380 - 1.237 litri

Plancia e comandi

La rivoluzione digitale ha stravolto il cockpit della Golf, ridisegnando completamente l'abitacolo e anche quella che è l'esperienza di utilizzo per guidatore e passeggeri. I due schermi in alto sono sempre di serie, il cruscotto con una diagonale da 10 pollici, da 8 o da 10 invece quello al centro.

I pochissimi tasti fisici rimasti sono a sfioramento: all'altezza delle bocchette d'areazione ci sono delle shortcut, mentre alla base del display dell'infotainment c'è una piccola "mensola" con altri comandi. Il problema è che non sono retroilluminati: di notte non si vedono e regolare la temperatura del clima o il volume è un problema per il passeggero anteriore.

A livello di assemblaggi, però, è davvero impeccabile e poi, per chi è attento anche allo stile e alle mode, sono imperdibili le luci ambientali: si possono scegliere 32 colori e si può davvero personalizzare l'abitacolo, che tra l'altro vanta dettagli curati come le tasche laterali delle portiere rivestite in moquette.

Nuova Volkswagen Golf

Come va e quanto consuma

La dote principale della Golf, ancora di più sulla nuova generazione, è la sua neutralità in fatto di dinamica di guida. Una caratteristica che rende la berlina sempre molto sfruttabile e, soprattutto, fa come sembrare di averla sempre guidata.

Lo sterzo è diretto e preciso il giusto, l'avantreno sempre sincero e la capacità di assorbimento delle sospensioni davvero ottimo considerando anche che, con questo assetto da 18", anche il comportamento in curva è di livello elevato.

La visibilità è buona in ogni direzione, stessa cosa invece non si può dire dell'insonorizzazione: avremmo voluto un isolamento maggiore dai fruscii aerodinamici - già a 80 km/h si avvertono troppi vortici - e dal rumore di rotolamento.

Molto efficace il comparto ADAS: i dispositivi di ausilio alla guida sono tra i meglio tarati del mercato. Parlando di consumi, la media rilevata nella nostra prova tra città, extraurbano (guidando sia "tranquilli" che "allegri") e autostrada, è di 8 litri per 100 km, cioè 12,5 km/l.

Volkswagen Golf 8 R-Line

Versione provata

 

Motore

1.5 eTSI quattro cilindri mild-hybrid 

Potenza

150 CV

Coppia

250 Nm

Cambio

automatico 7 marce

Trazione

anteriore

Consumi rilevati

8,0 litri/100 km (media)

Prezzi e concorrenti

Al momento del lancio ci sono due allestimenti disponibili, il Life e lo Style, che poi vengono integrati più avanti da una versione d'ingresso e dalla più ricca e sportiveggiante R-Line. Il listino si apre con I 25.750 euro richiesti per la Life con il motore 1.0 tre cilindri a benzina da 110 CV. 

Il 1.5 quattro cilindri da 130 CV costa circa 27.000 euro, mentre servono poco meno di 30.000 euro per il 2.0 turbodiesel da 116 CV. Per salire alla versione con 150 CV servono circa 34.000 euro, ma in questo caso c’è anche il cambio automatico

Infine, in attesa che la gamma si ampli con le versioni più sportive o con l’ibrida plug-in, c’è la mild-hybrid di questa prova che ha un prezzo di partenza di circa 31.000 euro. Per salire di allestimento e passare allo Style, su tutte le versioni servono 1.850 euro.