Abbiamo guidato la versione praticamente definitiva dell'ibrida alla spina con il 6 cilindri 3 litri. Ecco come va

Il futuro di casa BMW ha un nome, Power of Choice. In parole semplici, la scelta della natura di qualsiasi auto in gamma sarà ad opera del cliente, tra benzina, diesel, ibrido o elettrico. Il presente, in questo caso della BMW Serie 5 G30, passa per un restyling alla spina.

Un upgrade elettrico già annunciato, che abbiamo potuto mettere alla prova tra le strade di Monaco di Baviera, a bordo del prototipo dell'annunciata versione con il sei cilindri in linea dell'Elica, la Serie 5 545e xDrive.

Com'è fuori

Lo stile è riconoscibile, ma il cambio di passo lo riconosci nei dettagli, dentro e fuori. Pochi fronzoli e pochi orpelli: si comincia dalla differenza più evidente, il connettore di ricarica, presente sul lato anteriore sinistro poco dietro il passaruota. Un Mennekes, che ricarica il pacco batterie da 12 kWh con tensione a 400 volt.

Fotogallery: BMW Serie 545e xDrive, la prova del prototipo

Si passa poi alla griglia anteriore, aumentata nelle dimensioni con il doppio rene non più staccato, con un layout tradizionale. Il doppio rene non è evidentemente quello che sta tanto facendo discutere gli appassionati della Casa, già visto con la BMW i4 Concept. Evoluzione anche per i gruppi ottici, a matrice di Led ma anche, opzionali, Laser, e con un .

Nuovi i cerchi che, nel caso del nostro esemplare in prova, erano da 19''. Cambia anche il posteriore nei gruppi ottici, con un andamento più scavato e "tridimensionale". Resta intatto il design nella sua completezza, in attesa della nuova generazione che arriverà nel 2023.

BMW 545e xDrive
BMW 545e xDrive

Com'è dentro

Fuori modifiche di dettaglio, dentro...anche; si conferma come un'evoluzione più che una rivoluzione questa Serie 545e xDrive. Ed i cambiamenti riguardano per lo più un adattamento alla sua natura ibrida.

Lo stile e l'ambiente rimangono inalterati: elevati, ma senza troppi orpelli. Nuovo il monitor centrale da 10,25'' che può arrivare anche a 12,3'', così come evoluti sono i comandi sulla consolle centrale e, conseguentemente, anche il volante in pelle con pulsanti multifunzione in relazione a quelle che sono le esigenze di una guida sia endotermica che elettrica.

BMW 545e xDrive

Così, sul tunnel centrale sono presenti i vari driving mode selezionabili, oltre al pulsante di Battery Control. Parlando più dal punto di vista tecnico, e riallacciandoci alla batteria, nello schema a motore longitudinale il propulsore elettrico è inserito nel cambio automatico, al posto del convertitore di coppia e questo, come potrete vedere nella prova, è un elemento centrale in termici di dinamica e piacere di guida.

Piacere di guida

Riallacciamoci proprio a quanto scritto poc'anzi. Come si comporta questa 545e xDrive? In maniera naturale vien da dire. Si ha quella sensazione di immediatezza e di controllo che permette anche di divertirsi. Ed il motivo è legato anche all'ottimo affinamento tra motore endotermico, elettrico, ed il cambio.

Sicuramente questo è l'elemento più convincente. Di contro, una certa leggerezza dello sterzo risulta essere l'elemento negativo. Nota riguardante i consumi: non abbiamo potuto approfondire molto questo valore, ma in elettrico, la Serie 5 arriva con una certa tranquillità ai 50 chilometri dichiarati. Il consumo segnato dal computer di bordo riportava 4,7 litri/100 km e 10.5 kWh/100 km.

BMW 545e xDrive

Curiosità

Un primo assaggio tra le strade intorno Monaco di Baviera non essere esaustivo, tanto più se ci si trova a bordo di un prototipo. Non tanto per la natura dell'auto - praticamente definitiva - quanto per il dover procedere in coda ad altri esemplari come il nostro, e sopratutto ad un istruttore che ci ha dettato ritmo, passo e cambi di impostazione dei driving mode, a seconda della zona di transito.

Dunque immaginatevi una BMW X3 davanti alla nostra carovana, delle ricetrasmittenti con tanto di comunicazione: "switch in Sports, switch in Electric" a seconda di dove ci trovavamo. Insomma, non si è trattato di un test canonico, anche perchè inserito in un programma più variegato dove BMW ha voluto mostrare quello che è il suo piano elettrico, portando tutta la sua gamma, ed anche una BMW i4 in bella mostra, come potete vedere nell'approfondimento su InsideEvs.it

Quanto costa

BMW non ha ancora comunicato il listino prezzi per quanto riguarda la 545e, ma verosimilmente il costo si aggirerà intorno ai 65.000 euro, dunque bene o male, 4mila euro in più rispetto alla 540i.