Ne è passato di tempo da quando la prima generazione di Kia Sorento si è presentata come un fuoristrada dall'animo classico anche se con un design già accattivante. Ma erano gli anni in cui qualunque cosa avesse quattro ruote motrici otteneva immediatamente successo, mentre negli anni successivi, per reggere a dovere il mercato, i suoi discendenti si sono dovuti dare parecchio da fare.

Oggi, dopo altre tre evoluzioni, Sorento è un modello maturo con una precisa identità: imponente, americano nelle misure e nello stile, ha però evoluto sia la tecnologia propulsiva, passando interamente all'ibrido, sia l'interfaccia, dove alcuni comandi spariscono e altri diventano digitali.

Dopo la convincente prova del modello 1.6 T-GDI AT6 AWD EcoHybrid dello scorso novembre, e in attesa della plug-in che arriverà entro la prima vera, ecco perché a dicembre Sorento è Auto del Mese di Motor1.com.

Una nuova base

La rivoluzione inizia dal basso, o per meglio dire dalla base, la piattaforma N3 condivisa con la cugina Hyundai Santa Fe e per la prima volta, elettrificata. Due volte, perché come accennato questo modello è già disponibile con una motorizzazione full-hybrid mentre quella plug-in con batteria ricaricabile è in arrivo nel prossimo trimestre. Per la prima volta, non ci saranno modelli a sola benzina e nemmeno Diesel.

Nuova Kia Sorento - Auto del Mese

Come di consueto, la nuova generazione di Sorento è più grande e spaziosa della precedente: le dimensioni esterne sono cresciute di poco, circa 1 cm in ogni direzione, per una lunghezza totale di 4,81 metri, ma soprattutto si è allungato di 3,5 cm il passo che ora raggiunge quota 2,81 metri.

Pochi, ma significativi in termini di abitabilità, che resta per 7 persone adulte, senza sacrifici nella zona posteriore e con un'elevata versatilità, come si può apprezzare guardando il video. Lo spazio per i bagagli passa infatti dai 179 litri nella configurazione a 7 posti a 883 ripiegando la terza fila e sfiora i 2.000 abbattendo anche la seconda.

Ogni passeggero, poi, è davvero coccolato: per ciascuno ci sono prese USB ed è presente un climatizzatore per ciascuna fila.

Nuova Kia Sorento - Auto del Mese
Nuova Kia Sorento - Auto del Mese

Cosa la contraddistingue

Sono molti gli elementi distintivi nella nuova generazione di Sorento: se nel frontale la calandra il "tiger nose" è ormai diventata un tratto caratteristico di tutte le Kia, il posteriore, ispirato alla Telluride, con fanali ad andamento verticale ma a due elementi separati, sono invece una nota personale. 

Il powertrain ibrido è un altro elemento interessante: offre una potenza di sistema di ben 230 CV anche se la componente endotemrica si "limita" ad un moderno 1.6 turbo a iniezione diretta di benzina. Niente paura, questa unità è capace di fornire da sola 180 CV, il resto lo fa il motore elettrico da 44,2 kW alimentato da un pacco batterie ai polimeri di litio da 1,49 kWh.

Nuova Kia Sorento - Auto del Mese

Il cambio automatico è a soli 6 rapporti anziché a 8 o più come oggi vediamo accadere sempre più sovente, ma è sufficiente a gestire i 350 Nm di coppia massima e la vocazione turistica di Sorento che, come si vede nel video, ha le sue qualità principali nel comfort di marcia. Anche se tra i programmi per la gestione della marcia non manca un Terrain Mode per affrontare i fondi non asfaltati.

Le misure sono imponenti, l'assetto votato all'assorbimento, e anche il comportamento del gruppo propulsore al di là della potenza nominale, non insegue ambizioni dinamiche ma relax e sicurezza, con un ottimo isolamento e un contorno di sistemi di assistenza alla guida al passo con i tempi.

Nuova Kia Sorento - Auto del Mese

Si va dal Forward Collision-Avoidance Assist (FCA) con rilevamento di pedoni, ciclisti e veicoli, al Lane Following Assist (LFA), attivabile tra tra 0 e 180 km/h, che insieme al cruise control attivo  va a costituire un sistema di guida autonoma di secondo livello.

A cui si aggiunge il Blind Spot View Monitor, una telecamera posteriore grandangolare che "annulla" l'angolo cieco in marcia e in manovra mostrando le immagini del lato corrispondente nel quadro strumenti ogni volta che si aziona l'indicatore di direzione.

Evoluzione digitale

Accanto al nuovo sistema propulsivo elettrificato la parte più evoluta di Sorento è l'interfaccia digitale: troviamo la seconda generazione del sistema UVO Connect accessibile da un display centrale da 10,25 pollici, connettività migliorata, compatibilità Apple Car Play e Android Auto.

Nuova Kia Sorento - Auto del Mese
Nuova Kia Sorento - Auto del Mese

Non manca poi caricabatterie wireless sotto la console centrale e un quadro strumenti completamente nuovo e anch'esso 100% digitale, da 12,3 pollici, con grafica personalizzabile.

Tocco finale, la raffinata illuminazione “Mood Lamps”, ulteriore aiuto a rilassarsi e godersi il viaggio.

Fotogallery: Nuovo Kia Sorento - Auto del Mese