Dichiara 426 km di autonomia e parte da meno di 50.000 €, incentivi di 10.000 € o 6.000 € esclusi

Ne abbiamo sentito parlare per la prima volta al Salone di Francoforte del 2017, con la presentazione della EQ A Concept: si trattava dell’anticipazione di quella che sarebbe dovuta diventare la Classe A elettrica.

Le preferenze dei clienti, nel frattempo, si sono spostate verso le auto rialzate, e quindi ad arrivare per prima sul mercato nel 2021 è la Mercedes EQA, che abbiamo incontrato dal vivo per la prima volta.


Clicca per leggere:
Esterni | Interni | Guida | Curiosità | Prezzi

Esterni

Dopo la Mercedes EQC, questo SUV è il secondo modello della famiglia di auto elettriche con la stella a tre punte sulla carrozzeria. Come si intuisce dalle proporzioni crossover, la EQA deriva dalla Mercedes GLA, da cui eredita anche la piattaforma, chiamata MFA2.  

La batteria è stata posizionata sotto il pavimento, sfruttando anche lo spazio dove di solito è montato il serbatoio di benzina o gasolio, con un telaio riprogettato per resistere agli urti.

La EQA è lunga 4.46 m, larga 1.83 m e alta 1.62 m, con un passo di 2.72 m e un peso in ordine di marcia – nella versione EQA 250, di cui trovate la scheda tecnica più avanti nel testo – di 2.040 kg. La capacità minima del bagagliaio, invece, è di 340 litri.

Mercedes EQA (2021)
Mercedes EQA (2021)
Mercedes EQA (2021)

L’elemento stilistico che caratterizza di più la EQA è il collegamento luminoso che unisce i fari, sia davanti che dietro, sottolineando soprattutto i volumi della coda. E con un coefficiente di penetrazione aerodinamica Cx di 0,28, misurato in galleria del vento al termine di una progettazione completamente digitale della carrozzeria, una prima volta per una Mercedes EQ. 

Interni 

Di dettagli di design riservati alle Mercedes elettriche ce ne sono anche nell’abitacolo, caratterizzato da elementi in color oro rosa, che si alternano a toni blu, anche per quel che riguarda la grafica della strumentazione. E c'è anche un inserto retroilluminato specifico per i modelli EQ, mentre – di serie – l'illuminazione ambiente è disponibile in 64 colorazioni diverse. 

Per il resto, gli interni riprendono l’impostazione inaugurata con la Mercedes Classe A, a cominciare dagli schermi dell’infotainment MBUX che dominano tutta la plancia. Oltre ai comandi vocali con capacità di autoapprendimento nel tempo, tra gli optional a richiesta sono disponibili un head up display a colori proiettato sul parabrezza e la navigazione con indicazioni a Realtà Aumentata.

Mercedes EQA (2021)

Guida 

La Mercedes EQA 250 è la versione di lancio ed è spinta da un motore elettrico asincrono trifase montato davanti e collegato alla trazione anteriore. La potenza è di 190 CV (140 kW), la coppia di 375 Nm, con un tempo di accelerazione nello 0-100 km/h di 8,9 secondi e 160 km/h di velocità massima. Questo primo test drive è stato molto breve, su un percorso di 20 minuti in periferia di Milano, trascorsi tra un semaforo rosso e l’altro, nel traffico. 

Non possiamo quindi trasmettervi sensazioni di guida significative, o raccontarvi come la pompa di calore (installata di serie) riesca a farvi avvicinare ai consumi medi dichiarati nel ciclo WLTP di 17,7 kWh. Sempre stando a dati ufficiali, la capacità effettiva della batteria è di 66,5 kWh, che si traducono in un’autonomia dichiarata nel ciclo di omologazione WLTP di 426 km.

Mercedes EQA (2021)
Mercedes EQA (2021)

Per quel che riguarda invece i tempi di ricarica, collegandosi ad una wallbox o a una colonnina pubblica in corrente alternata AC, per passare dal 10% al 100% di capacità della batteria ci vogliono 5 ore e 45 minuti, con un assorbimento massimo di 11 kW. Ricaricando in corrente continua DC da una colonnina rapida, l'assorbimento massimo è di 100 kW, che si traduce in 30 minuti di tempo per ricaricare la batteria dal 10% all'80%.

Curiosità 

Continuando a parlare di ricarica, per renderla più pratica sulla EQA si può utilizzare il sistema Mercedes me Charge. Si tratta di un ecosistema - a cui si può accedere anche attraverso un app sul telefono - che permette di collegarsi ad una rete di oltre 450.000 punti di ricarica in corrente alternata e continua.

Anche all’estero, in 31 paesi diversi, grazie a convenzioni tra Mercedes e i principali fornitori di energia (come Enel X, ad esempio), sfruttando un unico addebito per il pagamento, associato all'account che viene creato all'interno della piattaforma. In italia, al momento, questo servizio è convenzionato con il 90% della rete di ricarica.

Sulla EQA, inoltre, di serie è previsto il navigatore con funzione Electric Intelligence, che calcola cioè in automatico il percorso più veloce, tenendo conto delle soste necessarie per la ricarica e prendendo in considerazione anche l’andamento topografico del territorio e le condizioni meteo. E modificando il tragitto se necessario, in tempo reale, tenendo conto anche del traffico e dello stile di guida.

Prezzi

Il listino parte da poco più di 41.000 euro (IVA esclusa), che permettono di stare al di sotto dei 50.000 euro e di usufruire degli incentivi statali all’acquisto, con un eco-bonus di 10.000 euro in caso di rottamazione della propria auto o, in alternativa, di 6.000 euro. 

La EQA viene prodotta sia a Rastatt (Germania) sia in Cina, a Pechino, con l’arrivo in concessionaria fissato per la primavera del 2021. Seguiranno poi altre versioni, con modelli più sportivi - con potenze superiori ai 200 kW (cioè 272 CV) a trazione integrale - e altri con più autonomia, per superare i 500 km secondo il ciclo WLTP.

Fotogallery: Mercedes EQA (2021)

Mercedes EQA 250

Lunghezza 4,46 m
Larghezza 1,83 m
Altezza 1,62 m
Peso 2.040 kg (ordine di marcia)
Motor asincrono trifase
Trazione trazione anteriore
Potenza 190 CV (140 kW)
Coppia Massima 375 Nm
Accelerazione 0-100 km/h 8,9 s
Velocità Massima 160 km/h
Consumi 17,7 kWh (WLTP combinato)
Autonomia in elettrico 426 km (WLTP combinato)
Tempo di ricarica 5:45 h AC 11 kW (10%-100%) - 30 min DC 100 kW (10%-80%)